Blick.ch sembra voler introdurre il paywall

Secondo quanto riportato dai media, dal prossimo anno il Blick potrebbe utilizzare contenuti a pagamento per i contributi ai servizi. La maggior parte, tuttavia, rimarrà gratuita.

Dalla primavera del 2023, non tutti gli articoli del Blick.ch saranno accessibili gratuitamente. Come Settimana dei media un portavoce del Gruppo Blick ha confermato alla rivista specializzata che parte del servizio sarà a pagamento a partire dalla prossima primavera. L'idea non è nuova: i piani per un'offerta salariale erano già circolati nel dicembre 2012 (Werbewoche.ch ha riportato).

Secondo il rapporto, gli articoli a pagamento sono principalmente contributi con un carattere di servizio e un alto valore di utilità per il pubblico. La maggior parte, tuttavia, dovrebbe rimanere accessibile gratuitamente. Attualmente, la casa editrice è già alla ricerca di collaboratori corrispondenti.

Altri articoli sull'argomento