Cosa significa in realtà "EPP"?

Benno Maggi lo spiega nella sua rubrica "Cosa significa... in realtà?". termini del campo del marketing e della comunicazione. Questa volta condivide i suoi pensieri su "EVP", l'Employee Value Proposition.

Was bedeutet eigentlich… «EVP»?

Giusto in tempo per le elezioni, un'abbreviazione sta creando scompiglio nei dipartimenti di marketing e nelle agenzie, o soprattutto nei dipartimenti del personale di queste aziende: EVP.

Mentre la sorella maggiore CVP ha da tempo ridotto il suo nome a mainstream e si chiama semplicemente Il centro il PPE (Partito Popolare Evangelico), fondato nel 1917, rimane fedele al suo orientamento cristiano riformato e al suo nome. Entrambi i percorsi, tuttavia, hanno finora portato a un continuo e moderato successo elettorale. Ma non è questo il punto. Con EVP è l'Employee Value Proposition, che attualmente è sulla bocca di tutti.

I soldi e la fama da soli non portano la felicità

In passato, un buon stipendio e la prospettiva di vincere qualche cubo di marmo erano sufficienti per attirare le persone buone. Oggi, l'intero pacchetto - l'EVP - deve essere giusto se un'azienda vuole attrarre professionisti altamente specializzati.

Certo, ci sono ancora persone che vogliono guadagnare molti soldi velocemente e vincere premi, ma la specie si sta lentamente estinguendo. La forza lavoro di oggi richiede alle aziende incentivi diversi. "Cosa c'è per me?" si chiedono, intendendo il denaro come un aspetto tra tanti (e uno che è meno importante nella ricca Svizzera che altrove). Ciò che conta oggi è la flessibilità nella scelta del tempo, del luogo e del carico di lavoro, così come la dimensione dello spazio per sviluppare le proprie capacità e la propria personalità.

Per garantire tutto questo, gran parte del pacchetto è la cultura aziendale. Questo significa che i valori e l'apprezzamento da parte del team e dei manager sono più importanti dell'ammontare dello stipendio. Non è un compito facile, soprattutto per quei manager che definiscono la loro immagine di sé da quest'ultimo. E in un settore in cui la gerarchia e i titoli sono quasi profondamente ancorati come nell'industria finanziaria conservatrice - anche se confezionati casualmente - vivere l'EVP è più difficile da stabilire che recitarlo in qualche diapositiva. Non basta organizzare qualche festa sul tetto e pensare che sia tutto ciò che serve.

No, una proposta di valore attraente per i dipendenti esige tutto da un'azienda e dalla sua organizzazione. Trasparenza, flessibilità e curiosità. Quelli che non lo offrono possono ancora avere ordini, ma non più dipendenti per eseguirli. Oggi, i buoni professionisti scelgono i loro datori di lavoro. Il che ci riporta alla politica: Il "popolo" elegge i politici - e non il contrario.


* Benno Maggi è co-fondatore e CEO di Partner & Partner. Ha origliato l'industria per oltre 30 anni, scoprendo per noi parole e termini che possono essere usati per chiacchiere, pomposità, eccitazione, giocare a Scarabeo o semplicemente perché.

(Visitato 774 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento