Le aziende collocano un grattacielo virtuale nella città di Zurigo

Tre aziende di Winterthur e Berna stanno realizzando insieme un metaverso sotto forma di torre abitativa e lavorativa nel mezzo del lago di Zurigo. L'azione è volta a migliorare l'accettazione dei grattacieli.

(Immagine: Designraum GmbH)

La "glo*tower", alta oltre 300 metri, è dotata di lussuosi attici e offre ai suoi visitatori un'esperienza quasi realistica con negozi, showroom e ristoranti virtuali. La "glo*tower" cambierà significativamente il paesaggio urbano di Zurigo, poiché la torre futuristica può essere vista da lontano nel mezzo del bacino lacustre di Zurigo. La vista dai piani superiori è mozzafiato. A oltre 280 metri di altezza, si apre una vista senza precedenti sulla città, sul lago e sulla regione circostante fino alle Alpi e oltre.

Oltre agli appartamenti di lusso e agli attraenti spazi per uffici in vendita, il grattacielo creato digitalmente offre soprattutto attraenti showroom. Questi possono essere utilizzati da aziende, marchi e privati. La "glo*tower" è quindi un metaverso a sé stante e crea uno spazio virtuale per esposizioni, presentazioni e collocazioni di prodotti. È ipotizzabile che in un prossimo futuro i servizi di ordinazione dei negozi e dei ristoranti partecipanti vengano integrati nella torre e che questa possa affermarsi come luogo virtuale di eventi.

Il "glo*group" ha ideato il primo grattacielo virtuale di Zurigo. Si tratta delle società Designraum, Tollkirsch e Cmsbox. Uniscono la loro pluriennale esperienza nei settori della visualizzazione architettonica e di prodotto, del branding, della comunicazione e delle soluzioni web. La glo*tower è il risultato di un concentrato di competenze, adattato alle esigenze di un marketing immobiliare e di prodotto orientato al futuro.

Dovrebbe migliorare l'accettazione dei grattacieli

Con la "glo*tower", il "glo*group" vuole anche migliorare l'accettazione dei grattacieli in Svizzera, perché "con l'aumento della popolazione nelle città svizzere, dobbiamo abituarci al fatto che in futuro ci avvicineremo sempre di più", afferma Michael Waldvogel, membro del "glo*group". "Grazie ai grattacieli virtuali, le persone potrebbero abituarsi al fatto che il loro paesaggio urbano prima o poi cambierà", aggiunge Christoph Wysseier di "glo*group".

"In tempi di cambiamenti climatici, dobbiamo anche creare più spazi verdi nelle città. Edifici più alti e ben progettati possono contribuire alla soluzione", è convinto Christian Hungerbühler di "glo*group". Questo tema è stato ripreso anche nella progettazione della "glo*tower" attraverso il rinverdimento verticale e la creazione di oasi verdi su diversi piani.

Nella realtà, un grattacielo di queste dimensioni nella posizione più esclusiva al centro del lago di Zurigo non è (ancora) realizzabile, ma nel mondo virtuale l'edificio è già pronto per essere occupato. Gli appartamenti disponibili possono essere selezionati tramite il glo*wohnungsfinder e visualizzati attraverso un tour panoramico a 360 gradi. È già possibile fare offerte per un appartamento digitale nella "glo*tower". Cliccando sul simbolo dorato del Bitcoin all'interno dell'appartamento, gli acquirenti interessati possono accedere al mercato NFT di OpenSea, dove possono fare offerte utilizzando la criptovaluta. Un primo appartamento della "glo*tower" è già stato presentato e messo all'asta alla Swissbau 2022 all'inizio di maggio.


Alla selezione piatta di glo*tower

Al tour virtuale dell'appartamento

Ulteriori informazioni

(Visitato 445 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento