BFU e Ruf Lanz: usare l'analogia della cintura di sicurezza per combattere gli incidenti sportivi

Nell'attuale campagna di prevenzione per il Consiglio svizzero per la prevenzione degli infortuni (BFU), Ruf Lanz sensibilizza sui pericoli degli incidenti nello sport. Perché lì succedono più incidenti gravi che sulle strade.

bfu_Sport-01_1200px

L'Ufficio federale per la prevenzione degli incidenti (BFU) conduce ricerche e fornisce consigli per ridurre il numero di incidenti in Svizzera. Ha un mandato pubblico per questo compito dal 1938. 

Finora, il pubblico ha conosciuto l'AAIB principalmente come un centro di eccellenza per la prevenzione degli incidenti nel traffico stradale. 
Ma negli ultimi anni, lo sport e l'esercizio nel tempo libero sono diventati molto più importanti. Il lato negativo di questo sviluppo effettivamente positivo: Oggi, nello sport si verificano molti più incidenti gravi che nel traffico stradale. 

Ecco perché la BFU rimane sulla palla nello sport e offre consigli di prevenzione validi e facili da usare per tutti gli sport popolari. Per aumentare la consapevolezza, il BFU ha deciso di lavorare con Ruf Lanz dopo uno screening completo dell'agenzia e un workshop strategico. 

Secondo Franziska Hartmann, responsabile della campagna sportiva della BFU, il fattore decisivo a favore di Ruf Lanz è stata "la competenza strategica e creativa dell'agenzia e la sua lunga esperienza - soprattutto nel campo della prevenzione".

 

Campagna con l'analogia delle cinture di sicurezza

Il risultato è una campagna che sorprendentemente abbraccia l'arco dalla competenza BFU nel traffico stradale allo sport. Come idea centrale, la cintura di sicurezza è stata trasferita dall'auto al mondo dello sport: con la borsa sportiva BFU appositamente creata. Non appena gli sportivi indossano la borsa, sembra che indossino una cintura di sicurezza.

Il concetto triennale è stato lanciato lunedì con un'esposizione di manifesti in tutta la nazione. A questo scopo, sei sport di squadra e individuali con un alto potenziale di incidenti sono stati definiti e messi in scena fotograficamente in modo conciso. 

Oltre all'ampia affissione, i manifesti saranno collocati selettivamente nelle vicinanze di impianti sportivi, campi da calcio, stazioni sciistiche, centri fitness, ecc. e adattati ai social media. Altre misure per il 2021 sono già in fase di pianificazione.

bfu_Sport-04_1200px

Responsabile al BFU: Franziska Hartmann (responsabile delle campagne), Peter Matthys (responsabile delle campagne), Jürg Beutler (responsabile della comunicazione, membro del comitato esecutivo), Hansjürg Thüler (responsabile dello sport e dell'esercizio fisico), Othmar Brügger (responsabile della ricerca casa e sport). Responsabile di Ruf Lanz: Markus Ruf, Danielle Knecht Lanz (Direzione creativa), Isabelle Hauser (Direzione artistica), Markus Ruf, Christian Stüdi (Testo), Armin Arnold (DTP), Miro Poffa, Lara Cavelti (Consulenza). Fotografia: Jonathan Heyer. Produzione: Dhondup Tersey (All In Production). Editing delle immagini: Aschmann Klauser, Michèle Aschmann. Litografia: RTK. Stampa: Setaprint.

(Visitato 138 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento