La Repubblica ha bisogno di soldi, altrimenti è finita il 31 marzo

Il giornale online Republik ha bisogno di soldi. Se non si raccoglie abbastanza, la spina sarà staccata in primavera.

republik

Nella newsletter "con la massima imposizione", che incoraggia gli abbonati a rinnovare il loro abbonamento il più presto possibile, il Repubblica Dobbiamo raggiungere due grandi obiettivi entro la fine di marzo: essere di nuovo 19.000 editori e raccogliere altri 2,2 milioni di franchi (di cui abbiamo già gestito 540.000 franchi)".

E ancora: "Se raggiungiamo questi obiettivi, abbiamo una buona possibilità di essere economicamente stabili in un periodo di tempo ragionevole. Se non ci riusciamo, daremo il preavviso di licenziamento per tutti i dipendenti della Repubblica il pomeriggio del 31 marzo. E dopo di che, scioglieremo la società in modo ordinato".

Il progetto mediatico menziona anche il motivo della (rinnovata) pressione finanziaria: "Quest'anno siamo cresciuti molto più lentamente del previsto. Ora abbiamo un buco nella cassa. A parte questo, abbiamo fatto un sacco di casini dall'inizio".

Dai sottoscrittori ci si aspetta un po' di coraggio: se l'obiettivo di finanziamento non viene raggiunto, i soldi se ne vanno: "Se non funziona, voi perdete il vostro investimento, noi perdiamo i nostri posti di lavoro e la Svizzera perde la diversità dei media".

Questo rende anche chiaro che la presunzione di NZZ di domenica, il prossimo anno del Repubblica Essere assicuratiera sbagliato.

 

(Visitato 23 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento