I dirigenti non si fidano dei loro dipartimenti di marketing per innovare

Le nuove idee provengono principalmente dal management o dai clienti - ma i dipartimenti interni sono meno fidati. Questa è la conclusione di uno studio futuro per il quale 303 partecipanti - sempre in Svizzera - sono stati intervistati all'inizio del 2021.

Quando si tratta di innovazione, i manager vedono se stessi o il loro team come i maggiori motori (insieme 32 %). I dipartimenti di marketing, d'altra parte, sono visti come meno innovativi. Solo il 4% degli intervistati li vede come fornitori di idee.

La fiducia è vista come uno dei più importanti fattori di successo nei prossimi anni. Le aziende dovrebbero iniziare prima di tutto con se stesse: I manager non si fidano di nessuno meno dei loro dipartimenti interni. E il 41% non misura affatto il successo delle loro misure di costruzione della fiducia. Questi sono i risultati principali del "Studio futuro 2021"che è stato condotto sotto la direzione della società tedesca di consulenza gestionale Richtwert. Nel processo, 303 persone - prevalentemente dirigenti - sono state interrogate sulle interruzioni nel loro settore e su come le aziende si stanno adattando al cambiamento.

Ben due terzi delle aziende hanno dichiarato che il loro modello di business è attualmente in fase di cambiamento. Tutte le industrie ne sono colpite, anche se non allo stesso modo. Mentre solo il 47% dell'industria impiantistica, per esempio, vede un cambiamento irreversibile, il 95% dell'industria automobilistica crede che niente sarà più lo stesso in futuro.

La gestione è il più grande ostacolo al successo

I partecipanti allo studio, la maggior parte dei quali provengono dal management, riflettono in modo molto autocritico sul loro ruolo in questo cambiamento. Il management, per esempio, non è visto come la forza trainante della fiducia nel futuro - vengono invece menzionati punti come la digitalizzazione, la capacità innovativa o i partner forti. Le aziende che sono critiche verso il futuro vedono addirittura il management come il più grande ostacolo al successo.

 

Tutti vogliono l'unicità - solo pochi possono esprimerla

L'86% degli intervistati pensa che sia assolutamente importante o molto importante avere chiarezza sull'unicità della propria azienda. Tuttavia, solo il 4% degli intervistati pensa che questa unicità sia davvero ben visibile nel caso della loro azienda.

La maggioranza assoluta degli intervistati (82%) ha detto di sapere esattamente cosa rende unica la propria azienda. Tuttavia, meno di un terzo potrebbe esprimere questo in una semplice frase. Una chiara tendenza: più grande è l'azienda, meno gli intervistati sanno cosa rende l'azienda unica: il 90% delle piccole aziende dice di sapere cosa le rende uniche - questa cifra scende al 70% per le grandi aziende di medie dimensioni e le corporazioni.

Comunicare una visione credibile del futuro

Gli autori dello studio raccomandano quindi alle aziende di definire chiaramente l'unicità dell'azienda e la visione per il futuro e di comunicarla in modo credibile sia all'interno che all'esterno. Raccomandano anche di definire le misure di costruzione della fiducia come KPI aziendali e di misurarle regolarmente, così come di fare un uso maggiore del CEO nelle comunicazioni con i clienti e i dipendenti.

Per lo studio futuro, 303 partecipanti sono stati intervistati intensamente tramite questionari online qualificati all'inizio del 2021. Tra questi, il 70 per cento erano alti dirigenti internazionali: proprietari, membri del consiglio di amministrazione, amministratori delegati, capi dipartimento e responsabili delle decisioni strategiche. Questi rappresentavano l'intero spettro di industrie come l'automotive, la consulenza, le banche e le assicurazioni, il commercio all'ingrosso e al dettaglio, l'industria e la produzione, l'ingegneria meccanica, i media, i prodotti farmaceutici, i trasporti e le telecomunicazioni. Le dimensioni dell'azienda variavano da 10 a oltre 100.000 dipendenti. Lo studio è stato sostenuto da Richtwert, Mayr PR, Patrick Mathieu Singularité e altri.

(Visitato 352 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento