Instagram non vuole i video di TikTok in "Reels"

Instagram, filiale di Facebook, non vuole più raccomandare i video di TikTok sulla sua applicazione video "Reels". Reels funziona su un principio simile a quello dell'app cinese. Gli utenti possono scorrere diversi video su di esso. Tuttavia, Facebook non è soddisfatto del successo della funzione, soprattutto perché invece di contenuti originali, vi finiscono soprattutto video di TikTok.

instagram

"Il contenuto originale è il motore di una piattaforma di social media. Non può esistere senza produttori creativi, perché solo attraverso di loro si può creare un'esperienza utente positiva. Gli operatori vogliono soprattutto che i creatori postino solo su di loro e sulle loro app. Tuttavia, molti pubblicano i loro contenuti su diverse reti. Le bobine devono quindi fare attenzione a non diventare una piattaforma di riciclaggio per TikTok", consiglia l'esperto di social media Tim Weisheit in un'intervista al portale di notizie Comunicato stampa.

D'ora in poi, l'algoritmo di Instagram non raccomanderà più i video che hanno una filigrana TikTok. Mira anche a migliorare la qualità delle bobine, non evidenziando più i video con troppo testo o immagini sfocate. La piattaforma raccomanda anche che i produttori di contenuti usino solo canzoni ed effetti sonori del catalogo Reels.

 

Ripetizioni anche in "storie"

La mancanza di contenuti originali non è solo un problema su Reels. Ci sono anche troppe ripetizioni nelle "storie" per Instagram, soprattutto di post che sono già apparsi nel feed. Ecco perché, in futuro, gli utenti non saranno in grado di copiare il contenuto delle bobine nelle loro foto. (pte)

(Visitato 99 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento