La Scuola Club Migros lancia il primo corso di lingua con occhiali VR

La Scuola Club Migros introduce corsi d'inglese con la realtà virtuale. Il nuovo corso di lingua VR è stato sviluppato in collaborazione con l'Università di Scienze Applicate dei Grigioni e cofinanziato da Innosuisse, l'agenzia svizzera per la promozione dell'innovazione.

image_preview_DE_1

Nel marzo 2019 Innosuisse ha dato il via libera allo sviluppo dell'offerta di apprendimento lungimirante e orientata al mercato della Klubschule. Vengono finanziati i corsi che soddisfano un bisogno del mercato e creano un valore aggiunto per la società. I corsi di lingua con elementi di VR hanno chiari vantaggi: I partecipanti usano la lingua straniera in situazioni autentiche. Non agiscono più in un'aula statica, ma direttamente nella vita quotidiana di lingua inglese. Dall'aula, si immergono nella cultura in lingua straniera, ordinano il loro cibo in un ristorante di Shanghai o prenotano attività di svago sulla Grande Barriera Corallina in Australia.

 

Dal mondo virtuale a quello reale

La proposta del progetto e il contenuto del corso sono stati sviluppati insieme all'Università di Scienze Applicate dei Grigioni (ex HTW Chur). "Vari studi hanno dimostrato che l'apprendimento multidimensionale in una situazione quotidiana simulata, ma comunque reale, aumenta la memoria. Volevamo usare questo potenziale e creare una nuova esperienza di apprendimento", dice Nathaly Tschanz della UAS Graubünden. "Immergendo gli studenti in situazioni linguistiche autentiche, il trasferimento pratico è facilitato. La conoscenza della lingua applicata nel contesto crea più fiducia, le inibizioni vengono rilasciate. E l'apprendimento VR è anche semplicemente divertente!", è convinto il docente di gestione aziendale digitale e realtà aumentata.

 

Le nuove tecnologie richiedono nuove competenze

Il responsabile del progetto alla Klubschule Migros, Gigi Saurer, è soddisfatto della collaborazione di successo: "I tempi sono maturi per l'applicazione della VR nell'apprendimento delle lingue. La tecnologia è ormai matura e gli occhiali sono più leggeri e facili da usare rispetto a pochi anni fa. È possibile iniziare con un investimento calcolabile". Tuttavia, questo corso pone anche nuove esigenze agli insegnanti: "Abbiamo formato noi stessi i nostri insegnanti di corsi di lingua - soprattutto quelli che amano la tecnologia", aggiunge Gigi Saurer.

Nei prossimi mesi, la Scuola Club verificherà la reazione dei partecipanti al corso. L'offerta VR sarà estesa ad altre lingue a seconda della domanda.

(Visitato 45 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento