Torsione allo stinco

Microspot.ch approfitta della crisi e prende discretamente a calci negli stinchi il suo principale concorrente Digitec Galaxus.

twint-microspot

In una guerra delle rose (almeno parzialmente) pubblica, Digitec Galaxus si è recentemente separata dal fornitore di pagamenti mobili Twint (Werbewoche.ch riportato). Il motivo: non è stato raggiunto un accordo sulle tasse. Il leader del mercato svizzero della vendita al dettaglio online si è presentato come un Winkelried dell'e-commerce, che si sacrifica incondizionatamente per il cliente e combatte per ogni centesimo di tassa. Fino al blocco delle opzioni di pagamento.

Probabilmente c'è molto di vero in questo. La cordialità del cliente ha sempre fatto parte del DNA di Digitec Galaxus. È solo che a molte persone piace semplicemente pagare tramite Twint. Non gliene può importare di meno delle condizioni che le parti coinvolte concordano dietro le quinte. L'esperienza del cliente non dipende normalmente dalle quantità di centesimi.

La controversia apre opportunità per i concorrenti di Coop: Microspot.ch - con sede a Moosseedorf, Berna - coglie l'occasione e lancia una campagna Twint. "Ti manca Twint? Ci siamo!" è il saluto del cantone della capitale a Zurigo. Se compri 100 franchi o più, hai uno sconto di 15 franchi quando paghi con Twint.

A proposito: il massiccio ampliamento della gamma di prodotti che Microspot.ch nell'ultimo anno e mezzo sta dando i suoi frutti. E improvvisamente ha senso che un ex rivenditore online di elettronica di consumo e parti di computer ora venda anche carta igienica.

Quindi, se avete ancora bisogno di carta igienica, o avete parenti che non possono partecipare alle orge mattutine di criceti: Microspot.ch ne ha alcuni in magazzino. Se accumuli diversi pacchi e paghi con Twint, ci sono anche... 15 franchi di sconto.

 

 

(Visitato 42 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento