Il successo della campagna del CRK sulla legge sull'elettricità

La Svizzera ha adottato la legge sull'elettricità con il 69% dei voti a favore. La campagna per il Sì dell'Alleanza per un approvvigionamento elettrico sicuro ha influenzato l'opinione pubblica fin dalle prime fasi. La campagna è stata gestita dall'agenzia CRK.

Il claim "Più elettricità svizzera" dell'agenzia CRK è stato utilizzato ovunque negli ultimi mesi in relazione alla campagna per il "Sì" alla legge sull'elettricità. Tuttavia, queste tre parole sono molto più di un semplice slogan nella campagna referendaria. Esse esprimono un'esigenza che gran parte della popolazione svizzera avverte al più tardi dall'inverno del 2022/23. "La Svizzera ha urgentemente bisogno di più elettricità", ha sottolineato il Consigliere federale Albert Rösti durante la conferenza stampa sulla legge sull'elettricità. L'abbandono del nucleare e dei combustibili fossili sta aggravando la situazione e richiede un forte aumento delle energie rinnovabili. La legge sull'elettricità è stata elaborata con la partecipazione di numerose associazioni e partiti ed è considerata un "compromesso ragionevole". Tuttavia, alcune organizzazioni per la tutela della natura hanno chiesto un referendum.

La proposta non ha consentito una forte emozionalizzazione

Domenica è emerso che un'ampia fetta della popolazione desidera una rapida espansione della produzione di elettricità domestica. La legge sull'elettricità è stata adottata con il 68,7% dei voti a favore. CRK ha realizzato l'importante campagna referendaria per conto dell'Alleanza per un approvvigionamento elettrico sicuro. Insieme ai partner dell'Alleanza, CRK ha sviluppato un'efficace strategia di campagna. "Anche se le misure tecniche del progetto di legge non consentivano una forte emotività del tema, siamo stati in grado di scomporre il complesso progetto di legge in argomentazioni efficaci", spiega la responsabile della campagna Caroline Hulliger, socia e membro del Comitato esecutivo di CRK. Ci siamo anche concentrati sulle regioni in cui l'anno precedente l'approvazione della legge sul clima era stata piuttosto bassa".

Lancio anticipato della campagna e intenso lavoro sui media

Secondo l'agenzia, la campagna ha avuto un impatto immediato. L'inizio precoce della campagna e l'intenso lavoro dei media hanno avuto una grande influenza sulla formazione dell'opinione. Inoltre, diversi sondaggi avevano mostrato fin dall'inizio che la legge sull'elettricità incontrava l'approvazione della maggioranza della popolazione. La domenica del voto, le previsioni sono state confermate con un chiaro Sì alla legge sull'elettricità. "Il chiaro risultato del voto ci conferma che ci siamo concentrati sui messaggi giusti", afferma Caroline Hulliger.


Responsabile presso CRK: Caroline Hulliger (Project Management), Luca Belci (Deputy Project Management), Stefan Batzli (Consulenza strategica), Filip Wolfensberger (Direttore creativo), Philipp Kropf (Art Director), Maja Freiermuth, Miro Poffa, Jeanine Häfliger, Manuel Reisinger (Consulenza, Social Media), Andrea Schmid (Digital Marketing), Manuel Kaufmann (Grafica), Max Eschler, Tobias Häfliger (Produzione multimediale). Responsabile di Sir Mary: Sabrina Iseli, Sira Wengi, Dario Pontrandolfo, Céline Zemp, Fabian Habisreutinger. Sito web: Agenzia Rush.

Altri articoli sull'argomento