L'Agenzia Ese comunica sui social media per la "Cultura del sostegno" di Migros

La campagna promozionale di Migros sta entrando nel suo secondo ciclo. L'Agenzia Ese ha progettato una serie di contenuti per i social media che si concentrano sull'identificazione, sugli incontri insoliti e sulle testimonianze autentiche.

Anche quest'anno Migros dona oltre sei milioni di franchi alle organizzazioni culturali svizzere. Fino ad aprile, per ogni acquisto Migros di almeno 20 franchi verranno distribuiti dei buoni club che potranno essere assegnati alle organizzazioni culturali registrate. I club possono utilizzare il denaro ricevuto per realizzare un desiderio.

Wirz ha lanciato una campagna integrata a questo scopo (Werbewoche.ch). Come nella scorsa edizione, l'Agenzia Ese è stata incaricata di ideare e realizzare la campagna sui social media. In un totale di 15 video in tre lingue, la cultura amatoriale svizzera viene presentata e celebrata in modo umoristico.

I comici lasciano il palco agli esperti

Ad esempio, i due comici Dani Hutti e Mike Casa si trovano in contesti insoliti: ballano in costumi tradizionali, in un club di tamburellisti o nel teatro per bambini. Ma sempre vicini alla cultura svizzera, con tutte le sue sfaccettature.

I brevi filmati divertenti hanno lo scopo di trasmettere i messaggi della campagna con una strizzatina d'occhio. Insieme a emozioni e spunti di riflessione sulla vita del club. I due si rendono subito conto che non andranno molto lontano con i fax, quando si tratta di ballare, fare musica o recitare.

I contenuti intendono cogliere l'intero spettro della creazione culturale. Sono preparati in modo mirato per una comunità eterogenea ma esperta di social media: con comici, sfide di strada e intermezzi di meme.

Dal cuore della comunità culturale

Il concetto di social media si concentra sull'autenticità. In un video della campagna, ad esempio, i soci del club che hanno beneficiato dell'edizione dello scorso anno spiegano loro stessi come funziona il processo di iscrizione. Testimonianze credibili per la cultura si trovano in tutte le sezioni di contenuto e mirano a creare un potenziale di identificazione.

Elia Binelli, fondatore dell'Agenzia Ese, è particolarmente soddisfatto di questa vicinanza alla cultura: "La nostra indipendenza è iniziata con una rivista di musica. Per questo siamo molto appassionati di collaborare con Migros per creare maggiore visibilità alla cultura per la seconda volta". Il 27enne ha gestito per molti anni il mezzo di comunicazione urbano insieme ai suoi soci Emanuel Ernst e Severin Gamper. Testi Rivista.


Responsabile presso il Migros-Genossenschafts-Bund: Laura Geerts, Melina Schweizer, Joelle Greber, Vanessa Heredia. Responsabile presso l'Agenzia Ese: Elia Binelli (responsabile), Elia Binelli, Emanuel Ernst, Damian Steffen, Aline Braun (concetto), Moira Meier, Ian Weber, Elia Gagliotta (produzione).

Altri articoli sull'argomento