Wirz lascia che siano i bambini a creare la campagna natalizia Migros 2022

La campagna natalizia di Migros di quest'anno è stata scritta dai bambini. Hanno progettato la sceneggiatura del film, disegnato i soggetti dei poster e la borsa di trasporto. I ragazzi sono stati supportati dall'agenzia capofila Wirz.

Il Natale più bello è quello di quando si è bambini. Per i più piccoli, l'intero periodo dell'Avvento è pura magia. Con la campagna di quest'anno, ideata da Wirz, Migros vuole ricordare anche agli adulti quanto possa essere meraviglioso e spensierato il periodo natalizio. Basta guardarlo con gli occhi dei bambini. A tal fine, tutti i contenuti della campagna sono stati sviluppati dai bambini.

La sceneggiatura dello spot televisivo, ad esempio, è stata scritta in un workshop di due giorni con un gruppo di bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni. Il risultato è una favola natalizia meravigliosamente folle su un caro fantasma, che è stata girata esattamente come l'avevano pensata i bambini. Fin nei minimi dettagli: ad esempio, persino l'aspetto del mostro è stato determinato dai bambini.

In termini di tono, il film si discosta nettamente dalle storie natalizie agrodolci ed emotive che il rivenditore ha pubblicato negli anni precedenti. Come si è arrivati a questo? "Gli ultimi mesi sono stati dominati da notizie negative: tra le altre cose, la situazione economica tesa, la crisi energetica e, non ultima, la guerra in Ucraina. Ecco perché quest'anno noi di Migros abbiamo voluto riportare un po' di leggerezza nel periodo natalizio", spiega Michel Noverraz, Senior Project Manager Campaigning di Migros.

Pagnotte che camminano, mostri giallo-verdi e cervelli evocati: non avevano paura di travolgere la gente con tanta fantasia infantile? "Siamo giunti rapidamente alla conclusione che avremmo potuto rendere giustizia all'idea solo se fossimo rimasti coerenti e avessimo realizzato la storia esattamente come era stata raccontata dai bambini", afferma Lorenz Clormann, direttore creativo esecutivo di Wirz.

Ciò che diventa subito chiaro con tutte le idee folli: Se vi lasciate incantare e ispirare dai bambini, vivrete un festival pieno di miracoli. "Siamo orgogliosi di aver creato insieme ai bambini un'ode alla fantasia, leggera e divertente, che non cerca di spingere la ghiandola lacrimale, ma ci ispira a non prendere sempre tutto così sul serio", aggiunge il direttore creativo di Wirz Jan Kempter. E cosa dicono i bambini del loro film? "Penso che sia buono", ha dichiarato Flavio, quattro anni, inventore del pane che corre.

Accompagnando il film principale, il video del making-of viene utilizzato anche come strumento promozionale, che non solo fornisce approfondimenti sulla realizzazione della storia, ma dimostra anche che la collaborazione dei bambini non si è limitata allo spot televisivo. I ragazzi hanno anche disegnato tutti i poster OOH e la tote bag per il periodo natalizio. Hanno persino disegnato il logo. Inoltre, i piccoli protagonisti danno i loro consigli sui canali dei social media e sulla piattaforma di ricette Migusto. Hanno anche aiutato il team di impegno Migros a organizzare un evento a sorpresa per altri bambini.

La campagna è visibile immediatamente in TV e al cinema, su (D)OOH, stampa, social media e annunci display, oltre che su POP, e sarà continuamente integrata fino a Natale.


Cliente: Federazione delle Cooperative Migros. Agenzia responsabile: Gruppo Wirz. Produzione di film: Rosas e Co Films. Postproduzione VFX/CGI: Vetreria. Postproduzione: Südlich-t / Marko Strihic / Wolfgang Weigl / Webrepublic. Compositore musicale: Jorrit Kleijnen. Tonstudio: Jingle Jungle. Sound Design: Studi Dubdub. Making-of: Sandeep Abraham. Prodotti OOH: Dettaglio. Organizzazione dell'evento: TitPit. Sceneggiatura, design, immaginazione: Travis (9), Nyah (8), Flavio (4), Shane (6), Elena (9), Olivia (10), Kenai (11), Jordan (7), Evan (11), Drillon (6), Sonam (8), Eva (6), Sacha (6), Maissa (5), Quentin (10), Marvin (6), Eliel (6), Jolina (7). Skyla (8), Enza (6), Rubina (9), Azia (10). Diretto da: Rogier Hesp (37).

Altri articoli sull'argomento