La Cfd lancia una campagna di 16 giorni contro la violenza sulle donne

16 giornate d'azione attireranno l'attenzione sulla violenza contro le donne in Svizzera fino al 10 dicembre. La campagna inizia venerdì con un'azione sulla Bundesplatz e mira a favorire un ampio discorso sul problema.

La campagna di prevenzione "16 giorni contro la violenza sulle donne si svolge per la quindicesima volta ed è coordinato dall'organizzazione femminista per la pace Cfd, come hanno spiegato i responsabili ai media a Berna giovedì. Sono previsti oltre 180 eventi in tutta la Svizzera tedesca, in parte della Svizzera francese e nel Liechtenstein.

26 donne sono state uccise nel 2021 perché erano donne, si legge in un comunicato stampa diffuso per l'occasione. Ogni due settimane, una donna muore a causa della violenza di genere. L'anno scorso altre 30 donne sono sopravvissute a un simile reato.

Con le giornate d'azione, la Cfd vuole favorire un ampio discorso su questo tema, far conoscere meglio i servizi di consulenza e supporto e rafforzare la prevenzione della violenza. Il fenomeno riceve ancora troppa poca attenzione.

Nella maggior parte dei casi, gli autori sono partner o ex partner delle vittime durante o dopo le separazioni. Spesso l'omicidio è stato preceduto da esperienze di violenza come comportamenti di controllo, violenza domestica e stalking.

Lo Stato deve assumersi la responsabilità e proteggere costantemente le donne dalla violenza, ha chiesto la leader della campagna Anna-Béatrice Schmaltz, secondo un comunicato stampa. A tal fine, sono necessarie risorse finanziarie sufficienti per il lavoro sugli autori di reato, la protezione delle vittime e le case di accoglienza per le donne. (SDA)

Altri articoli sull'argomento