Art.I.schock realizza le performance di tre eventi culturali a Winterthur

Art.i.schock realizza le performance per ben tre eventi di Winterthur: le settimane del festival musicale, la serie di letteratura "lauschig" e gli Afro-Pfingsten si affidano alle menti creative di Zurigo.

Le tradizionali Settimane della Musica e gli Afro-Pfingsten, così come la serie di letteratura giovane e spoken word "lauschig", continuano ad affidarsi all'agenzia di comunicazione con sede a Zurigo e Winterthur dopo il ritorno a un programma completo. L'agenzia ha progettato tre identità aziendali personalizzate per gli eventi e ha realizzato manifesti, volantini e riviste di programma, oltre a presenze online, omaggi e molto altro.

Il Festival musicale di Winterthur è uno dei più antichi festival musicali della Svizzera e quest'estate si svolgerà per la 47ª volta. Nel 2022, l'opera d'arte, che cambia ogni anno, si concentra sulle mani come elemento centrale di un concerto: battere le mani, suonare strumenti o gesti. Ma anche per le settimane dei festival musicali "fatti a mano". La mano, in combinazione con elementi geometrici, corre come una linea chiara attraverso le varie realizzazioni, sui canali digitali in forma animata.

"Lauschig" è la rassegna estiva di letteratura e spoken word nei più bei giardini e parchi di Winterthur. Nomi altisonanti come Lara Stoll, Bänz Friedli, Federica de Cesco o Jonas Lüscher hanno letto le loro opere davanti a un'insolita scenografia all'aperto, accompagnata da musica dal vivo e da dibattiti. L'aspetto del 2022 simboleggia il cielo serale, con una tavolozza di colori che comprende l'azzurro, il rosa e l'arancione. Il sito web ridisegnato si concentra su un design contemporaneo con una tipografia e foto generose.

Anche il Festival Afro-Pfingsten, che si è svolto all'inizio di giugno, attira ogni anno decine di migliaia di ospiti nel centro storico di Winterthur. Quest'anno, per la prima volta, il programma prevedeva una mostra di artisti di colore e laboratori antirazzisti. Una foto forte, illustrazioni ed elementi grafici hanno portato in primo piano la sana fiducia in se stessi e l'orgoglio dell'identità africana, senza perdere la giocosità.

 


Responsabile del Festival musicale di Winterthur: Uovo di David. Responsabile "accogliente": Ramona Früh. Responsabile delle Pentecoste afro: Ursina Sprenger. Responsabile di Art.I.schock: Sylvia Brüggemann, Gregor Koller, Ramona Rothmund (consulenza, gestione del progetto), Petra Hilber, Tanja Richli, Sämi Bütler, Yasmin Kim Cilasin (grafica/illustrazione). Settimane di festival musicali di fotografia: Andri Kaufmann Janutin.

(Visitato 147 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento