Anne Hathaway e Roger Federer non possono competere con la Svizzera

Dopo il grande successo di "No Drama", Svizzera Turismo segue l'esempio: Il tema dell'offensiva di comunicazione del 2022 è il Grand Tour della Svizzera: il meglio della Svizzera racchiuso in un viaggio su strada indimenticabile.

Schweiz TourismusL'ambasciatore e tifoso della Svizzera Roger Federer è ancora una volta coinvolto. Dopo aver tentato invano di ottenere Robert De Niro per uno spot un anno fa, questa volta ci è riuscito: con il premio Oscar Anne Hathaway, una star mondiale gioca ancora una volta al suo fianco. Finora tutto bene.

Ma ci siamo rallegrati troppo presto: ci è permesso di osservare come anche il secondo tentativo di Roger Federer di realizzare finalmente un film turistico per la Svizzera fallisca miseramente. La star americana di Hollywood e il campione di tennis vedono per la prima volta il risultato delle loro riprese e si rendono conto con orrore: sono ridotti a due punti nel film. Il direttore capriccioso fornisce la spiegazione: The Grand Tour è semplicemente molto più impressionante delle due star mondiali. E così l'ultimo film di Svizzera Turismo finisce con una nota di autoironia: "Nessuno mette in ombra il Grand Tour della Svizzera.

Roger Federer era nervoso

Lavorare con Anne Hathaway è stato molto divertente per Roger Federer: "È stato un privilegio assoluto passare del tempo con una superstar mondiale come Anne Hathaway. Ero un po' insicuro a causa del suo alto livello di recitazione. Ma è stata in grado di darmi molti consigli e non avrebbe potuto essere più gentile. È stata molto disponibile e sicuramente estremamente paziente con il mio talento recitativo".

Anche Martin Nydegger, direttore della ST, è entusiasta della Hathaway: "Con Anne come vera superstar di Hollywood nella nostra campagna, siamo sicuri di attirare l'attenzione mondiale per il Grand Tour della Svizzera". Da parte sua, Anne Hathaway si è dichiarata una fan della Svizzera: "Prima delle riprese, sono stata sulle montagne svizzere con la mia famiglia, e non solo era bellissimo, tutte le persone lì erano così educate e gentili, premurose e - è proprio vero - molto puntuali".

Direzione stellare

Con Bryan Buckley, soprannominato "Mister Super Bowl", uno dei registi di maggior successo mondiale potrebbe essere conquistato per il progetto. Nessuno ha realizzato più successi al Super Bowl dell'uomo della California. "Si vincono le persone migliori con buone idee. In Bryan non solo abbiamo trovato un grande regista che parla la lingua di Hollywood, ma anche un vero giocatore di squadra che ha affinato le idee con noi giorno e notte", dice Livio Dainese, Co-CEO di Wirz.

Campagna globale 2022

Il cortometraggio fa parte di una campagna mondiale per promuovere il Grand Tour della Svizzera. Oltre al film, saranno distribuiti vari materiali pubblicitari sotto il motto "Ho bisogno del viaggio della mia vita". Ho bisogno della Svizzera. Lungo il Grand Tour della Svizzera, la diversità della natura svizzera sarà messa in mostra. Il viaggio su strada può naturalmente essere completato in modo sostenibile anche con un'auto elettrica, dato che è dotata di strutture di ricarica in tutto il percorso. Per rendere il viaggio ancora più unico, Roger Federer sarà la guida ufficiale del più bel viaggio su strada attraverso le Alpi e presenterà i suoi consigli personali.

"Il segmento del turismo sta godendo di una crescente popolarità. Destination Switzerland offre un'incredibile varietà di esperienze in un piccolo spazio. È da tempo che questo viaggio su strada viene aggiunto alla lista dei desideri dei nostri ospiti internazionali", dice André Hefti, Chief Marketing Officer di Svizzera Turismo.

La campagna con un focus sulle immagini digitali in movimento viene utilizzata in tutto il mondo. L'agenzia Sir Mary è responsabile della strategia dei media, del controllo e del monitoraggio del successo della campagna. Il film è stato realizzato e prodotto in collaborazione con Stories AG.

Dietro le quinte.


Responsabile di Svizzera Turismo: Martin Nydegger (CEO); André Hefti (Chief Marketing Officer); Martin Pally (Head of Campaigns); Daniela Chiani (Campaign Manager); Pascal Bloch (Visual Concept Manager); Oliver Nyffeler (Head Productions); Dominic Stöcklin (Head of Media); Natalie Schönbächler (Marketing Distribution Manager); Monica Danuser (Campaign Manager); Felix Pal (Storyteller); Stephanie Ackermann (Trainee Marketing); Marie Jaquet (Social Media Content Manager); Monika Häfliger (Social Media Content Manager). Responsabile a Wirz: Livio Dainese, Alain Eicher, Johannes Raggio, Luigi Vitiello, Artur Faria, Jannic Mascello, Björn Bippus, Adrian Busse (creazione); Erasmo Palomba (produzione agenzia); Kathrin Jesse, Julia Ewers (strategia); Cosima Lang, Laura Saner (Storyline); Petra Dreyfus, Ria Breitenmoser, Nico Keramaris (Consulting); Thomas Peller, Yussef Serrat, Corinne Räber, Oliver Fäs (Media Realisation). Responsabile a Storie AG / Hungry Man: Bryan Buckley (regista); Gary Shaw (direttore della fotografia); Yves Bollag / Matt Buels (produttori esecutivi); Anna Fueter / Matthew Lefebvre (produttori); Florian Nussbaumer / Hannah Stone (produttori di linea); Cabin Editing Company (montaggio offline); Beacon Street Studio (musica); Rascal Post (postproduzione online); Lennart Ritscher Visualeyes International Artists (fotografo); Harvest Digital Agriculture, Hamburg (fotopost). In carica da Sir Mary: Fabian Habisreutinger (Partner, Strategy Director Media & Data); Vanessa Habisreutinger (Partner, Director Marketing Technology), Katharina Günther (Senior Media Consultant); Marion Nicolaus (Head of Media Operations & Intelligence); Eticus Rozas (AdTechnology & Programmatic Manager); Maurizio Rugghia (Founder, Managing Partner)

Altri articoli sull'argomento