Messaggio bagnato per il Gruppo Zurich: banner di Campax

Con un enorme striscione galleggiante, l'organizzazione Campax denuncia la politica climatica di Zurich Insurance.

Nasse Botschaft für die Zurich Group: Banner von Campax

Lo striscione con la scritta "smettete di assicurare progetti petroliferi e di gas" è stato tirato oggi attraverso il lago di Zurigo fino alla sede della compagnia assicurativa al porto di Enge, un giorno prima dell'assemblea generale annuale del Gruppo Zurich.

Stamattina, ore 7:00, temperatura dell'aria 5 gradi, temperatura dell'acqua 7 gradi: una barca a vela piena di attivisti per il clima lascia il porto di Zurigo Riesbach. Con loro: uno striscione di 10x13 metri. È ancora avvolto, ma non appena la barca lascia il porto, gli attivisti per il clima aprono un cordone e lo striscione si dispiega. Dei galleggianti cuciti lo tengono sulla superficie dell'acqua. Due attivisti per il clima saltano in acqua e sistemano lo striscione in modo che lo slogan sia chiaramente leggibile: "Zurigo, smetti di assicurare i progetti di petrolio e gas! Lentamente, la barca a vela scivola verso il porto di Enge, dove si trova la destinazione degli attivisti: La sede della Zurich Insurance.

Nora Scheel, Campaign Manager di Campax, spiega: "Zurich Insurance è membro della Net-zero Insurance Alliance e si è impegnata a limitare le emissioni di CO2 in linea con l'obiettivo di 1,5 °C. Eppure è uno dei maggiori assicuratori di petrolio e gas. Gli scienziati del clima concordano sul fatto che l'obiettivo di 1,5°C non consente un'ulteriore espansione della produzione di energia fossile. Zurich Insurance deve fare i conti con la realtà e impegnarsi a non assicurare più nuovi progetti di espansione di petrolio e gas e a eliminare gradualmente quelli esistenti".

 

Altri articoli sull'argomento