Gli adesivi del parco giochi di Jung von Matt Limmat mettono in guardia contro lo "sharenting

Protezione Bambini Svizzera richiama l'attenzione sui pericoli dello "sharenting". "Sharenting" deriva da "parenting" e "sharing" e si riferisce alla distribuzione di foto e video di bambini da parte dei loro genitori su internet. Insieme a Jung von Matt Limmat, Kinderschutz lancia quindi degli adesivi per parchi giochi.

I genitori amano fotografare i loro figli. Comprensibilmente. L'orgoglio della loro prole è grande, i ricordi vogliono essere catturati. E con la stessa velocità con cui si scatta una foto o un video al giorno d'oggi, si condivide anche su internet. A volte con conseguenze spiacevoli.

Protezione Bambini Svizzera desidera sensibilizzare su questo problema in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia il 20 novembre 2021. E in particolare dove i bambini sono molto spesso fotografati: Nel parco giochi. Ci sono adesivi con motivi per bambini su scivoli, telai da arrampicata e altalene - compreso un codice QR. Il codice non è visibile a prima vista. Tuttavia, se un bambino viene fotografato davanti a uno degli adesivi, la fotocamera del cellulare riconosce il codice. Un avviso di "sharenting" appare sullo schermo e alla persona che scatta la foto viene ricordato il codice. www.privacyparco giochi.ch e lì sono stati resi consapevoli dei pericoli e delle opzioni di protezione per le foto dei bambini su Internet. Perché per le foto dei bambini vale: #SharingIsNotCaring.

Gli adesivi sono stati lanciati come progetto pilota nel parco giochi Heuried a Zurigo e nel parco giochi Längmuur a Berna, con l'intenzione di espandere la campagna in tutta la Svizzera.

(Visitato 265 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento