Publicis: La politica dovrebbe essere giovane, non fingere di essere giovane

Nell'attuale campagna di Publicis per la Sessione dei Giovani, è inaspettato che non siano i giovani a dire la loro, ma i politici esperti - ma in qualche modo anche i giovani.

La nostra élite politica è naturalmente uno degli oratori più pratici e sicuri nella sfera pubblica. Quindi è ancora più rinfrescante vederli non così sicuri di sé, come nel caso dell'ultima campagna di Publicis per la 30esima edizione della Sessione dei Giovani.

 

"La pietra d'inciampo di Fellow Kids si è trasformata in forza

Se cerchi di sembrare giovane, di solito ci metti il piede. Non solo un certo numero di marche possono attestarlo, ma anche molte persone nell'occhio pubblico. È proprio questo meccanismo che viene ora reso l'elemento centrale della campagna: quattro politici conosciuti in tutta la Svizzera si presentano come eternamente giovani di cuore che fanno un uso generoso del presunto linguaggio giovanile attuale - con risultati piuttosto dubbi. Il raccoglitore "Non abbiamo bisogno di politici che fingono di essere giovani. Abbiamo bisogno di giovani che facciano politica. risolve: non bisogna rendersi così facili le cose con la politica giovane.

Una campagna dei ragazzi per i ragazzi

"La campagna è stata sviluppata e realizzata dai nostri creativi più giovani", spiega Cosima Pereira Köster, Senior Art Director di Publicis. "Loro naturalmente sanno meglio di chiunque altro cosa può motivarli ad impegnarsi in politica". Gvozden Milosevic, apprendista grafico al quarto anno, aggiunge: "Naturalmente sappiamo cosa è di tendenza e giovane oggi. Ecco perché non era così facile per noi pensare esattamente a come non avremmo parlato - il che è di nuovo considerato poco carino. È stato molto divertente mettere in pratica il tutto con la signora Bulliard-Marbach, il signor Chiesa, la signora Baume-Schneider e il signor Flach. E hanno fatto anche molto bene".

Anche i protagonisti degli spot online lo confermano. "Naturalmente ci stiamo prendendo in giro qui. Se possiamo motivare i giovani ad impegnarsi in politica, allora ne vale sicuramente la pena", dice Elisabeth Baume-Schneider, membro del Consiglio degli Stati per il Giura SP. Anche Marco Chiesa, membro del Consiglio degli Stati e presidente dell'SVP, è coinvolto nella campagna: "Penso che sia importante e giusto che i giovani diventino più attivi politicamente. Ecco perché sono stato felice di diventare attivo come 'giovane'.

30 anni di sessione giovanile

La Sessione giovanile 2021 avrà luogo dal 4 al 7 novembre 2021 a Berna. 250 giovani avranno l'opportunità di diventare politicamente attivi e rappresentare le loro preoccupazioni durante quattro giorni. Chiunque tra i 14 e i 21 anni può registrarsi, indipendentemente dalla lingua, dal livello di istruzione o dall'affiliazione al partito. Quest'anno, in occasione del 30° anniversario, anche i giovani stranieri possono partecipare alla Sessione dei Giovani. Ci sono già state delegazioni di ospiti stranieri in passato. Tuttavia, tendevano a svolgere un ruolo passivo. Quest'anno, anche i giovani stranieri potranno partecipare attivamente al programma.


Responsabile al SNYC: Lauriane Laville (responsabile della comunicazione), Giona Rinaldi (responsabile del progetto). Responsabile per PublicisMathias Bart (Senior Copywriting), Cosima Pereira Köster (Senior Art Direction), Hannah Züttel (Junior Art Direction), Gvozden Milosevic, Dara Stacher (Graphics), Jan Kempter, David Lübke (Creative Direction), Philipp Zubler, Daniela Steffen (Consulting), Matthias Koller (Overall Responsibility). Responsabile alla Prodigiosa Zurigo: Matteo Attanasio, Patrick Richner (film e fotografia), Dario Schmid, Alexander Fasi, Elio Guggisberg, Martin Ottinger (montaggio e motion design), Adrian Häni (gestione della produzione). Partner di produzioneVisuals Switzerland & Brewery Sound.

(Visitato 401 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento