La comunicazione ribelle mostra dove inizia l'inquinamento marino per Kyma

L'agenzia zurighese Rebel Communication ha realizzato una campagna di mobilitazione a livello nazionale per l'organizzazione di protezione marina Kyma per combattere l'inquinamento degli oceani da microplastiche.

Oggi sappiamo che la plastica minaccia la vita marina. Quello che pochi sanno, però, è che la maggior parte di essa è a malapena visibile: Una gran parte di essa è appena visibile. Circa 1,5 milioni di tonnellate di microplastiche entrano negli oceani ogni anno attraverso le acque reflue e i fiumi. Anche dalla Svizzera. Il Rodano e il Reno, che sfociano entrambi nel mare, sono fortemente inquinati da minuscole particelle di plastica. Le fonti principali includono l'usura dei pneumatici delle auto, i detergenti e l'abbigliamento sintetico.

Kyma ha lanciato una petizione per chiedere ai politici svizzeri misure concrete contro le microplastiche. Rebel Communication ha progettato e realizzato la campagna multicanale trilingue - dalla pubblicità alla landing page.

Le accattivanti immagini chiave sono progettate per evidenziare il fatto che le microplastiche nelle acque reflue rappresentano una minaccia diretta per gli animali marini. I soggetti sono utilizzati come annunci filler e annunci sociali per la promozione di petizioni, anche in forma animata.

Coloro che vogliono essere coinvolti raggiungeranno finalmente la landing page Stop microplastica.ch - con informazioni di base e la possibilità di firmare la petizione. "Dopo poco tempo, più di 6000 persone hanno seguito il nostro appello. Siamo più che soddisfatti", dice felice Sandra Ludescher, responsabile della campagna di Kyma.


Responsabile della conservazione e della ricerca sul mare di Kyma: Dr Silvia Frey (direttore esecutivo e biologo della conservazione marina), Sandra Ludescher (responsabile della campagna). Responsabile di Rebel Communication: Kris Goricanec (responsabilità generale), Guido Huwiler (testo / concetto), Wanda Michel (direzione artistica / web design), Sina Grass (sviluppo frontend), Christian Scherer (visualizzazione).

(Visitato 397 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento