L'industria del turismo si prepara per la difficile stagione invernale

L'industria turistica svizzera sta affrontando un inverno rigido. Nonostante le molte precauzioni per aumentare la sicurezza in tempi di pandemia di Corona, le prenotazioni rimangono a un livello basso. L'industria del turismo ha lanciato lunedì la campagna invernale "La mia prima volta".

DE_Bild_Kampagne_My_first_time_d

A causa dello sviluppo dinamico della pandemia, la certezza di pianificazione delle imprese turistiche locali in vista della stagione invernale è bassa. Tuttavia, un "inverno certamente indimenticabile" è in serbo, ha detto Martin Nydegger, direttore dell'Associazione Svizzera Turismo in una conferenza stampa lunedì. La situazione attuale richiede un alto grado di flessibilità da parte di tutte le persone coinvolte.

 

Previsioni piuttosto cupe

L'attuale livello di prenotazioni per la stagione invernale non è di buon auspicio. Alla fine di ottobre, le prenotazioni per le vacanze di Natale nelle regioni di montagna erano diminuite del 19 per cento rispetto all'anno precedente, secondo un sondaggio dell'associazione. Per le vacanze sportive, che sono ancora più lontane nel tempo, sono state ricevute il 28% di prenotazioni in meno rispetto all'anno precedente.

Anche le previsioni del centro di ricerca economica del Politecnico di Zurigo dipingono un quadro fosco. Per l'intera stagione invernale in montagna, il KOF prevede un calo di quasi il 22% dei pernottamenti rispetto all'ultima stagione "regolare" 2018/19. La domanda da altri paesi europei probabilmente si dimezzerà a causa delle restrizioni di viaggio e delle norme di quarantena, e il mercato d'oltremare probabilmente scomparirà quasi completamente.

 

Speranze per il mercato interno

D'altra parte, c'è motivo di speranza sul mercato interno. Gli esperti del KOF si aspettano che gli svizzeri passino più notti in hotel qui che in un inverno normale. In termini concreti, il numero di pernottamenti dovrebbe continuare le tendenze positive dell'estate e aumentare del 9%.

C'è anche la possibilità che alcune restrizioni sui viaggi in Svizzera nei mercati esteri vicini vengano allentate prima di Natale. "Le nostre imprese sono preparate anche per questa eventualità", dice Nydegger. Anche le campagne di Svizzera Turismo verrebbero adattate in modo agile alle rispettive condizioni quadro.

 

La campagna invita a vivere l'inverno in un modo nuovo

Lunedì, l'industria del turismo ha anche lanciato la nuova campagna invernale "My First Time". La campagna si concentra sulla diversità inaspettata dell'inverno svizzero. L'obiettivo è che ognuno trovi l'attività ideale e adatta e osi fare qualcosa per la prima volta. Vengono mostrate 100 esperienze invernali, che rappresentano tutte le regioni linguistiche della Svizzera così come tutti i livelli e le attività. La campagna di attivazione, principalmente digitale, sarà giocata in tutti i paesi dai quali un viaggio in Svizzera è possibile o realistico a causa della situazione pandemica.

Per tenere conto delle circostanze attuali e per mettere i messaggi giusti al momento giusto, la ST ha sviluppato un sistema di monitoraggio. Sulla base di fattori come le quote di mercato, il numero di casi e le restrizioni di viaggio, questo fornisce una raccomandazione per un messaggio adeguato. A seconda dei risultati, le misure pubblicitarie nei rispettivi paesi vengono adattate a breve termine e si concentrano sull'empatia, la percezione o la prenotazione.

Innovazioni nella domanda

L'associazione industriale vede la sfida più grande di questo inverno nel regolare il flusso di visitatori in modo che i concetti di protezione globale possano essere rispettati. "Diverse destinazioni offrono prenotazioni di gondole via web o ristoranti drive-in con gli sci", ha detto il direttore di Svizzera Turismo. Si stanno esaminando alternative anche per l'après-ski.

Soprattutto in questo "inverno speciale", lo scambio tra le varie destinazioni è immensamente importante, ha aggiunto Berno Stoffel, direttore di Funivie Svizzera, alla conferenza. Nel processo, potranno anche beneficiare dell'esperienza acquisita nella stagione estiva. (SDA/pd/swi)

(Visitato 59 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento