Farner diventa un gruppo europeo di agenzie

Farner dice che è diventata l'agenzia più completa della Svizzera negli ultimi anni. L'agenzia di Zurigo, che attualmente guida la classifica LSA, ha ora deciso di espandersi in Europa. Il CEO Roman Geiser spiega perché questo passo è stato fatto ora.

Farner goes Europe: Michel Grunder e Pablo Koerfer diventano co-CEO di Farner Svizzera, Roman Geiser assume un ruolo internazionale (da sinistra a destra).

Si sta costruendo un gruppo europeo di agenzie intorno al marchio Farner. Il posizionamento come una società di consulenza di comunicazione integrata guidata da un partner, con un forte focus digitale, creativo e tecnologico, sarà introdotto in diversi paesi europei.

Farner vede questo passo come una risposta al crescente bisogno dei clienti di soluzioni di comunicazione complete in vari mercati. "Abbiamo raccolto esperienze con progetti pilota per qualche tempo e siamo giunti alla conclusione che le prospettive per Farner in Europa sono promettenti", dice Roman Geiser, CEO del gruppo Farner. "Crediamo che l'approccio integrato e digitale con il mix specializzato di creazione, design comportamentale, contenuti rilevanti e creatività ispirerà i clienti".

Farner vuole crescere in Europa

Farner stava cercando un partner adatto per i suoi piani futuri e l'ha trovato nella società di investimento indipendente Waterland. "Waterland, che ha sede a Zurigo, ha un'eccellente conoscenza del mercato della comunicazione, una grande competenza digitale e ha sostenuto con successo un impressionante caso di crescita europea con l'agenzia digitale Dept", dice Geiser, spiegando la scelta del partner di crescita.

"Farner è un marchio e un gruppo di aziende con un'origine e un concetto di successo per oggi e per domani. Siamo entrati in questa partnership con piena convinzione e non vediamo l'ora di accelerare ulteriormente la crescita degli ultimi anni insieme sulla base del posizionamento di oggi", dice Philippe Moser, amministratore delegato di Waterland a Zurigo.

Avanti con il team di gestione esistente

L'attuale management e i partner Farner vogliono portare avanti l'attività in Svizzera e, con un ulteriore sostegno, affrontare l'espansione in Europa. I co-azionisti Regula Bührer, Nina Krucker, Karin Ryser, Roman Geiser, Michel Grunder, Markus Gut, Daniel Heller, Daniel Jörg, Pablo Koerfer, Urs Knapp, David Schärer, Philipp Skrabal e Martin Zahner continueranno a modellare questa strategia in posizioni di comando e come partner.

Ruolo internazionale per Roman Geiser, Grunder e Koerfer diventano Co-CEO Svizzera

Michel Grunder e Pablo Koerfer sono stati nominati dirigenti designati del gruppo Farner in Svizzera. Dopo il graduale passaggio della gestione dell'agenzia in Svizzera a questo team di due persone entro l'autunno 2022, Roman Geiser guiderà la strategia di espansione come presidente esecutivo e CEO di Farner International. Philippe Moser rappresenterà Waterland nell'attuale consiglio di amministrazione di Farner Consulting, che continuerà ad essere guidato da Martin Zahner.


INTERVISTA

"Abbiamo voglia, siamo ben organizzati e pronti per l'Europa".

Farner va in Europa. A partire dall'autunno 2022, Pablo Koerfer e Michel Grunder assumeranno la cogestione del gruppo Farner in Svizzera, mentre Roman Geiser, ancora CEO, guiderà la strategia di espansione come presidente esecutivo e CEO di Farner International. In un'intervista con Anna Kohler di m&k, rivela perché Farner si sta espandendo.

 

Anna Kohler: Roman Geiser, lei è responsabile del business di Farner Consulting dal 2012. Farner è cresciuta, ha acquisito agenzie e si è fatta strada fino a diventare l'agenzia più completa della Svizzera. Ti sei annoiato adesso?

Roman Geiser: (ride) Non c'è questione di noia - al contrario. La Svizzera è un ottimo mercato per la comunicazione e continueremo a mantenere la nostra sede qui. Farner Svizzera si considera quindi un fiore all'occhiello di un gruppo in crescita a livello internazionale. Ma abbiamo il desiderio di crescere, siamo ben organizzati e pronti per un'avventura ben preparata. Cosa che, a proposito, non stiamo facendo da soli.

 

Chi è a bordo?

Stavamo cercando un partner per l'espansione e l'abbiamo trovato nella società d'investimento indipendente Waterland. Waterland conosce molto bene il mercato della comunicazione, ha una grande esperienza digitale e ha già sostenuto con successo un caso di crescita europea con l'agenzia digitale Dept.

 

Non è una società olandese?

Sì, esattamente, con un ufficio a Zurigo, questo lo rende ulteriormente pratico, amo le brevi distanze.

 

Lei è già stato sulla strada a livello internazionale, e ora ha passato dieci anni alla guida del gruppo Farner in Svizzera in un percorso di espansione. Cosa spera di ottenere "andando in Europa"?

Lascio la speranza agli altri. Ci siamo preparati per questo passo nel miglior modo possibile, tutti i partner stanno aiutando a costruire il gruppo internazionale. Non lo spero, ma sono convinto che questo sia un momento audace ma perfettamente scelto per un'espansione in Europa. Negli ultimi anni, diverse agenzie hanno aperto una filiale in Svizzera, ma nessuna agenzia nota ha preso la strada opposta e si è espansa fuori dalla Svizzera. Non vedo perché questo non dovrebbe essere possibile.

 

Nessuno nell'industria della comunicazione ci è riuscito per molto tempo. Cosa ti rende così sicuro?

La Svizzera è una delle economie più competitive, internazionali e innovative del mondo. In questo ambiente, Farner è cresciuto fino a diventare il campione svizzero dominante. Questa piattaforma e il riconoscimento internazionale del marchio forniscono un buon punto di partenza per l'espansione internazionale. Più volte le aziende svizzere sono riuscite ad espandersi a livello internazionale partendo dalla Svizzera. Non c'è motivo per cui non debba essere così anche nel campo della comunicazione.

 

Ma non ha funzionato per GGK, WHS e Trimedia.

Ci sono tre differenze rispetto a questi fallimenti: il mondo è diventato molto più globalizzato nel frattempo. La posizione geografica della Svizzera nel cuore dell'Europa e la sua cultura multilingue la rendono il luogo ideale per fare affari. In secondo luogo, il management della Farner ha un'esperienza internazionale. Io stesso ho già gestito una rete europea in una funzione precedente. E in terzo luogo, non lo stiamo facendo da soli, ma abbiamo deliberatamente cercato un partner che porta non solo capitale ma anche esperienza con le strategie di crescita europee.

 

Con Michel Grunder e Pablo Koerfer, due partner di lunga data stanno seguendo le sue orme. Non sarebbe stata possibile una doppia leadership più diversificata?

Abbiamo discusso tutti insieme la successione della mia persona per la Svizzera, come dovrebbe essere con i partner. Si trattava di chi aveva le migliori qualifiche e le ambizioni necessarie per il posto. La scelta di questo co-leader maschio è sostenuta da tutti. Stiamo anche lavorando sui nostri obiettivi di diversità indipendentemente da questo. Karin Ryser è stata appena ammessa al circolo dei soci. Nina Krucker avrà un ruolo chiave nel nuovo modello di leadership dell'agenzia come COO, e presto eleggeremo un'altra donna nel consiglio di amministrazione della Farner.

(Visited 1.429 times, 1 visits today)

Altri articoli sull'argomento