Maybaum Film introduce l'innovazione e il programma di formazione continua

Con il "Maybaum Film Lab", la società di produzione cinematografica Maybaum Film di Baden vuole creare nuovo know-how, testare nuovi strumenti e promuovere le capacità individuali dei membri del team.

Il primo Maybaum Film Lab ufficiale ha avuto luogo a Baden il 27 e 28 aprile. Il focus era su vari strumenti di post-produzione. In questo settore, un enorme cambiamento è in corso da diversi anni. Gli strumenti di IA stanno trovando la loro strada nei flussi di lavoro di produzione e ci si aspetta che diano ai produttori multimediali possibilità inimmaginabili nella produzione di contenuti. Inoltre, nuovi formati di immagini in movimento emergono costantemente su un'ampia varietà di piattaforme. Per essere preparati a questi emozionanti cambiamenti nel futuro, è stato istituito il Maybaum Film Lab.

In assenza della direzione, la squadra ha potuto provare per due giorni nuove applicazioni software. I nuovi strumenti sono stati testati in condizioni di produzione reale su tre progetti fittizi dei clienti. Le tre squadre erano supportate da un totale di sei attori. Il lavoro di gruppo ha prodotto contenuti versatili da utilizzare su un'ampia varietà di canali online. Particolarmente eccezionale è stato un plugin di color grading basato sull'AI per DaVinci Resolve, che rende possibile l'abbinamento automatico dei colori delle clip, con una qualità sorprendente. Inoltre, un'applicazione consumer è stata integrata nel flusso di lavoro esistente per creare cinemagraphs parallelamente alle riprese. Anche uno strumento che permette di generare contenuti efficaci sui social media in modo semplificato e veloce.

Il Maybaum Film Lab continuerà a novembre e avrà luogo due volte all'anno. "Consideriamo la promozione di nuovi strumenti e flussi di lavoro come un elemento centrale per essere un passo avanti rispetto alle tendenze future e ai nuovi sviluppi", spiega l'amministratore delegato Michel Alraun. E Rafael von Sury, il project manager del Lab, aggiunge: "Il LAB dà anche al team l'opportunità di provare cose che non possono essere provate nel business quotidiano. Li costringe a rompere gli schemi, a mettere in discussione le routine e ad essere aperti ai cambiamenti del mercato".

(Visitato 175 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento