Scholtysik si aggiudica il rebranding del PSI

L'Istituto Paul Scherrer, o PSI, è il più grande istituto di ricerca della Svizzera. È rinomato in tutto il mondo per la ricerca all'avanguardia nelle scienze naturali e ingegneristiche. Il PSI sta attualmente rafforzando la propria comunicazione e ha commissionato a Scholtysik un rebranding completo.

L'Istituto Paul Scherrer, o PSI, è il più grande istituto di ricerca della Svizzera.

Il PSI impiega 2.200 persone e ha un budget annuale di circa 400 milioni di franchi svizzeri. Fa parte del settore dei PF, che comprende anche il Politecnico di Zurigo e l'EPFL, oltre agli istituti di ricerca Eawag, Empa e WSL. La ricerca del PSI si concentra sulle tecnologie del futuro, l'energia e il clima, l'innovazione sanitaria e i fondamenti della natura. Ogni anno, decine di migliaia di scienziati provenienti da tutto il mondo chiedono di poter misurare in una delle grandi strutture di ricerca del PSI, alcune delle quali sono uniche al mondo.

Un rebranding completo per una comunicazione più efficace

Le richieste di comunicazione del PSI sono aumentate notevolmente negli ultimi anni. Dopotutto, in un mondo sempre più complesso, la ricerca d'avanguardia finanziata dallo Stato deve comunicare con più forza che mai ciò che fa e come questo possa essere utile alla società ora e in futuro. Il team di comunicazione del PSI lavora quindi già secondo un modello di newsroom incentrato sui temi. Ora l'intera presenza dell'Istituto sta subendo un rebranding per comunicare in modo più efficace e intensificare il dialogo con la società. Il contratto con Scholtysik comprende la consulenza sulla strategia di marca e di comunicazione, lo sviluppo e l'implementazione di una nuova identità di marca e la concezione dell'esperienza utente dei canali digitali del PSI. Il progetto di rebranding dovrebbe durare due anni.

Altri articoli sull'argomento