Design: Creativo per situazioni di vita difficili

L'agenzia Gestalten di Zurigo sviluppa concetti di comunicazione per clienti come Ikea, Feller e ZHAW. Nel processo, l'affinità dell'agenzia per i compiti che si concentrano su più che puri obiettivi di marketing e pubblicità diventa spesso evidente: lo sviluppo di concetti per istituzioni che si occupano di persone in situazioni di vita difficili.

È nella natura delle cose che la comunicazione di marketing è per lo più dove domina la bellezza: Nella creazione di prodotti perfetti e innovativi che rendono felici le persone di successo. Ma c'è anche un altro mondo, molto meno impeccabile, in cui la pubblicità tende a rimanere invisibile. Questo si traduce anche in altri compiti di comunicazione.

Comunicazione su temi sensibili

Cosa succede se la creazione ha a che fare con il fallimento, l'impotenza, la paura e l'essere alla mercé degli altri e non si tratta di generare clic ma di superare schemi di comportamento complessi, dipendenze o barriere di vergogna? Stiamo parlando di pubblicità per organizzazioni che si occupano di persone la cui vita quotidiana è segnata dalla malattia, dalla dipendenza o da esperienze di violenza: consulenza per le dipendenze, supporto alle vittime, consulenza per la vita o anche organizzazioni per persone con sofferenza mentale o fisica. Come si può progettare una pubblicità mirata per questi clienti e c'è ancora spazio per l'estetica, il design e la bellezza?

Trovare la giusta promessa

Questi compiti di comunicazione sono delicati. Si pone subito la domanda sulle promesse che si possono fare. Cosa si può ottenere? Quali sono i passi comportamentali realistici? Per essere in grado di chiarire queste domande, è necessario un esame intensivo dell'argomento e un dialogo con gli esperti dalla parte del cliente. In questo ambiente, i creativi sono particolarmente sfidati.

Usare l'auto-motivazione

Nel caso dell'attuale campagna per il Centro per le dipendenze di Zurigo, il fattore decisivo per Gestalten nello sviluppo del concetto è stato il fatto che la maggior parte dei clienti cerca aiuto di propria iniziativa. Questo fatto e la volontà associata di prendere il cambiamento nelle proprie mani sono decisivi per il successo.

Con questa consapevolezza, la pubblicità per la consulenza sulle dipendenze si è concentrata su una singola promessa: Sosteniamo tutti nel cambiare il proprio comportamento personale attraverso i propri sforzi.

"Gestalten ha fatto molte domande per capire bene il nostro lavoro. Questo ha portato al concetto, che mette il fattore di successo del nostro lavoro in un modo rinfrescante e suggestivo", dice Sabin Bührer, responsabile della prevenzione e della comunicazione del Centro delle dipendenze di Zurigo.

Aumentare la consapevolezza

A volte le considerazioni possono anche portare a mettere la comunicazione al primo posto nel processo comportamentale. In molti casi, le persone interessate non sono nemmeno consapevoli che un certo comportamento potrebbe essere problematico. Secondo Gestalten, un grande passo è già stato fatto se queste domande possono essere sollevate con i media pubblicitari scelti e se le persone a cui ci si rivolge possono essere motivate all'auto-riflessione.

Nessuna paura del cibo leggero

C'è spesso l'opinione che gli argomenti sensibili debbano essere trattati con la dovuta moderazione. Tuttavia, un approccio leggero aiuta a ridurre le inibizioni e la vergogna e a integrare l'argomento nella vita quotidiana. Un esempio è l'iniziativa internazionale "Dry January". L'iniziativa mira a motivare le persone ad astenersi dall'alcol per un mese. Questo è il primo passo per riflettere sul proprio comportamento di consumo.

Gestalten sta adottando un approccio insolito con la campagna di sensibilizzazione per il centro di consulenza per le vittime di Zurigo. Utilizzando paragoni da film e fumetti, mira a mostrare quanto sia ambivalente il trattamento della violenza nella nostra società e a dimostrare quanto siano gravi le conseguenze per chi ne è colpito.

"I professionisti sono abituati a trattare con le vittime di violenza in modo sensibile e riservato. L'idea forte di rendere la violenza visibile in modo esagerato scuote le cose e apre gli occhi di un vasto pubblico", ne è convinto Fedor Bottler, capo dell'unità specializzata della Fondazione di sostegno alle vittime di Zurigo.

Il fattore decisivo è il rispetto

Non importa se si tratta di problemi di dipendenza, esperienze violente o sofferenze psicologiche e fisiche. È fondamentale rivolgersi alle persone come individui capaci di agire, prendere sul serio i loro problemi, ma allo stesso tempo motivarle a portare il cambiamento attraverso i loro stessi sforzi. Questo richiede soprattutto una cosa: il rispetto per le persone interessate.


* Thomas Krebs è il proprietario dell'agenzia di Zurigo Gestalten. Il fascino delle sfide comunicative e dei destini umani - indipendentemente dal loro orientamento - ha ispirato Krebs a scrivere questo articolo.

(Visitato 588 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento