App di pagamento invece dei contanti

Il tuo collega ha ordinato la pizza e ha steso i soldi? Ricevi ancora soldi da diversi amici per un regalo d'addio? Con l'app UBS Paymit potete inviare e richiedere piccoli importi tramite lo smartphone. Notch Interactive era responsabile della campagna per l'applicazione.

I pagamenti in contanti tra amici potrebbero presto essere una cosa del passato. Dalla scorsa settimana, la nuova app di pagamento "Paymit" è disponibile. Paymit è una combinazione delle parole "payment" e "transmit", e il sistema è stato sviluppato da UBS in collaborazione con SIX e ZKB. L'applicazione permette di pagare gli importi direttamente con lo smartphone. Così se il tuo amico prende altri tre franchi o il tuo vicino venti - il debito è saldato in un attimo, anche senza contanti.

Ed è così che funziona: Chiunque abbia scaricato l'applicazione ha solo bisogno di un numero di cellulare svizzero, un conto bancario svizzero e una carta di credito o prepagata. E già piccole somme di denaro possono essere trasferite e richieste in modo comodo e sicuro - purché anche il destinatario abbia l'app installata. Che l'utente abbia il suo conto presso UBS, ZKB o un'altra banca è irrilevante. Paymit soddisfa i più alti standard di sicurezza. Come per le transazioni con carta un codice PIN protegge l'utente dall'uso improprio. 

"Con Paymit creiamo il primo metodo di pagamento istantaneo in tutta la Svizzera da conto bancario a conto bancario; ideale per i pagamenti a familiari, amici e per gli acquisti sulle piattaforme d'asta", afferma Raoul Kriesi, responsabile Card Banking & ATM della Zürcher Kantonalbank.

https://www.youtube.com/watch?v=ABMXS_DrJ70

Campagna con consigli per l'applicazione

Paymit si rivolge a tutte le persone che vivono in Svizzera, ma soprattutto agli early adopter, cioè a quelle persone che provano e utilizzano sempre le ultime conquiste tecnologiche. L'applicazione è particolarmente utile quando è usata da molti membri di una cerchia di amici. Scambiare denaro diventa allora molto facile: ad una cena a base di pizza, al cinema, a pranzo con i colleghi di lavoro o in una gita comune. La campagna di promozione della nuova app si concentra anche su queste situazioni quotidiane. È stato concepito e realizzato dall'agenzia zurighese Notch Interactive. Il cuore della campagna è il microsito ottimizzato per i cellulari Ubs.com/paymitVengono spiegati l'uso e i vantaggi dell'applicazione. Gli incentivi creano un ulteriore stimolo a scaricare l'app. Un video del prodotto illustra i vantaggi dell'applicazione con le situazioni d'uso più importanti. Inoltre, ci sono speciali banner online, giornate di branding e pubblicità sulla stampa, oltre a una campagna su Facebook con annunci di performance, installazione di app e video. La campagna è iniziata l'8 giugno.

Unbenannt-17_32
Unbenannt-18_31

Werbewoche ha parlato con Daniel Fischer, Head of Marketing Switzerland di UBS, e Jeff Gerber, CD di Notch Interactive e responsabile della campagna, della nuova app di pagamento Paymit.

WW: Jeff Gerber, come funziona la campagna?
Jeff Gerber: A livello superiore, lavoriamo con i vantaggi razionali dell'app: la gratuità. Per tutti. Anche senza un conto UBS. Ad un secondo livello, che è caratterizzato dalla pubblicità a performance, elenchiamo molti casi d'uso che sono rilevanti per i vari pubblici che abbiamo definito. Per esempio, per una visita al cinema o un pasto insieme in un ristorante.

Daniel Fischer, cosa si aspetta UBS dal lancio dell'app?
Daniel Fischer:
UBS Paymit è la nostra risposta alla nuova esigenza dei clienti di effettuare pagamenti sempre e ovunque, in modo semplice e comodo. Speriamo di vedere un alto numero di utenti continui dell'applicazione.

E perché la collaborazione con ZKB e SIX?
Daniel Fischer:
Con UBS Paymit vogliamo offrire in Svizzera un'applicazione di pagamento P2P basata su uno standard bancario uniforme. Ciò significa che UBS Paymit può essere utilizzato da tutti coloro che vivono in Svizzera, il che è un prerequisito per un'elevata penetrazione. Era quindi molto ovvio sviluppare il sistema Paymit sottostante insieme ad altri partner forti. Questi erano SIX e la Zürcher Kantonalbank.

Paymit è un sistema di pagamento aperto e quindi aperto anche ad altri partner. Non sarebbe anche concepibile fare tutte le sue operazioni bancarie via smartphone, signor Fischer?
Daniel Fischer:
Molti dei nostri clienti usano già il nostro e-banking e specialmente la nostra applicazione di mobile banking per condurre la maggior parte delle loro operazioni bancarie. Tuttavia, per alcuni aspetti della relazione bancaria, per esempio operazioni bancarie complesse come mutui o pensioni, il contatto personale con un consulente sarà ancora importante e desiderato dal cliente. Per noi, l'attenzione si concentra su un "approccio multicanale" coerente con i nostri clienti, a seconda delle esigenze del cliente e dell'intensità della consulenza per il prodotto. Ciò può significare, ad esempio, che l'e-channel viene utilizzato anche nel settore degli investimenti per sottoporre proattivamente al cliente proposte d'investimento che possono poi essere attuate da lui stesso o insieme al consulente del cliente, come è possibile con la nostra soluzione d'investimento UBS Advice.

Quando, signor Fischer, si può pagare con il cellulare nel negozio e al banco del mercato?
Daniel Fischer:
L'uso nel settore della vendita al dettaglio è in preparazione. L'obiettivo è quello di lavorare insieme ai commercianti per creare l'accettazione di Paymit come mezzo di pagamento il più rapidamente possibile e su un ampio fronte.

Come ha vissuto l'agenzia la collaborazione con UBS, signor Gerber?
Jeff Gerber:
Il team di progetto di UBS è molto professionale e lavora in modo coerente e orientato agli obiettivi. Siamo stati in grado di lavorare insieme in un modo molto moderno e flessibile - in altre parole: lavoro di squadra invece di presentazioni elaborate.

Testo e intervista: Anne-Friederike Heinrich

(Visitato 39 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento