Il sale nella storia

Wirz Corporate ha creato una nuova immagine complessiva per la salina svizzera. Anche un nuovo film di conoscenza di Seed gioca un ruolo importante. Mira a trasmettere informazioni attraverso la narrazione.

Le saline svizzere forniscono in modo affidabile il sale a tutta la Svizzera. Inoltre, gli esperti di sale si impegnano a diffondere la conoscenza: forniscono alle scuole materiale didattico sul tema del sale e offrono visite guidate ai visitatori dei loro siti.

Fino a poco tempo fa, il mercato svizzero del sale era regolato come segue: La salina di Bex riforniva di sale la regione di Vaud. Il resto della Svizzera era servito dalla salina svizzera del Reno da Schweizerhalle. Ora le due aziende si sono fuse e gestiscono insieme l'intero mercato svizzero del sale.

La nuova situazione divenne l'occasione per un nuovo aspetto generale. Dopo un lancio, questo incarico è andato a Wirz Corporate. L'agenzia ha sviluppato la nuova brand identity per la salina svizzera, che include anche il nuovo sito web www.salz.ch.

Nell'ambito del mandato generale, la questione di un nuovo film di conoscenza sul tema del sale è emersa presto. "Fino ad ora, un film documentario classico ma obsoleto serviva a questa necessità", spiega Lukas Hänggi, consulente senior di Wirz Corporate. "Le abitudini di visione di oggi, così come la richiesta di catturare e ispirare lo spettatore, hanno portato alla decisione fondamentale di non voler più fare un classico film d'informazione. È così che ci siamo rivolti a Seed". L'ultimo strumento di comunicazione delle saline è ora il divertente cortometraggio di quasi 20 minuti "Gipfelstürmer". I bambini delle scuole sono un importante gruppo target per questo nuovo film di sale. Viene distribuito a tutte le scuole svizzere, tra l'altro.

Unbenannt-10_33
Il divertente cortometraggio "Gipfelstürmer" sarà proiettato ai visitatori nei siti di
Schweizerhalle, Riburg e Bex e presentato a tutte le scuole della Svizzera.
fornito gratuitamente.

La storia: per una conferenza sul sale, Tina fa delle ricerche direttamente sul posto nelle saline svizzere. L'esperto Daniel Hauser la introduce con entusiasmo a tutti i segreti. Ma perché i due sono segretamente seguiti dal fratello di Tina, Leo, e dal suo amico Mark? E cos'è la montagna di sale?

Incastrato in questa storia, "Gipfelstürmer" dice tutto quello che vale la pena sapere sul sale. Tra le altre cose, il film tratta il contesto storico, l'importanza del sale per il corpo umano, la formazione del sale, i metodi di estrazione del sale così come la produzione del sale e le sue varie applicazioni. "Un argomento che affascina", è convinto Felix Courvoisier. Tuttavia, questo non era abbastanza per il produttore di Seed.

Unbenannt-11_37
Non sono i fatti ma le storie a guidarci. Un film con una buona storia coinvolge lo spettatore e non lo lascia andare.

Lo storytelling è il sale di tutta la comunicazione

"La ricerca sul cervello mostra che gli esseri umani hanno una memoria episodica. Ricordiamo meglio le narrazioni", dice Felix Courvoisier. Per "Gipfelstürmer", gli autori si sono quindi deliberatamente concentrati sulla narrazione. Questo dovrebbe anche dare all'informazione la necessaria speziatura che mantiene il pubblico di destinazione il più interessato possibile. "È nella natura umana che ci piacciono le belle storie. Vogliamo immedesimarci, seguire, indovinare come finirà la storia. Una buona storia coinvolge e non lascia andare il pubblico". Spesso gli spettatori non si "espongono" volontariamente a un film informativo - soprattutto se sono scolari. Con una storia che suscita curiosità, un film ben fatto può ancora coinvolgere il suo pubblico - e quindi far suonare i messaggi confezionati. Per migliaia di anni, questo desiderio di storie è stato profondamente ancorato in noi. Il ricercatore del cervello Manfred Spitzer dice: "Non sono i fatti ma le storie che ci guidano, ci fanno alzare e prendere nota, ci influenzano e non lasciano mai la nostra mente".

Per la sceneggiatura, è quindi importante stabilire uno slancio: Come finisce la storia? I registi di Seed sono convinti che "una volta che abbiamo agganciato il pubblico, lo seguiranno". Ecco perché questo principio di base è stato seguito anche per "Gipfelstürmer". L'uso online delle immagini in movimento influenza anche fortemente il modo in cui si fa la narrazione cinematografica. "Le linee guida sono più veloci, più brevi e più sorprendenti", dice Courvoisier. Le storie devono essere raccontate in modo tale da costruire nel più breve tempo possibile una tensione di base che catturi lo spettatore. Su internet, la gente fa subito zapping se si annoia. L'unica risposta a questo è: "Creare film che catturino l'utente".

Questo può essere raggiunto nell'editoria aziendale se i creativi conoscono gli interessi e i bisogni dei gruppi target e rivedono sempre criticamente gli obiettivi del mittente. "Un film in cui diciamo tutto quello che il cliente vuole dire, ma nessuno vuole guardarlo, non serve a niente". Tre nuovi film sono ora in offerta per le saline. Il film di conoscenza con l'avventura degli "scioperanti del vertice" dura 19 minuti. Il film di immagini di appena tre minuti "We make salt" è stato prodotto in parallelo. Il film d'animazione "Gli esperti del sale in breve" dà una visione compatta delle attività delle saline svizzere in 90 secondi.

Andreas Panzeri

Unbenannt-12_35
Gipfelstürmer" è stato prodotto dalla società di produzione cinematografica Seed di Zurigo. Daniel Leuthold era il direttore. La sceneggiatura è stata scritta da Bernie Forster.
 

(Visitato 25 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento