SDA con il nuovo logo - cambio del consiglio di amministrazione

L'Agenzia svizzera di spedizione SDA ha rinnovato il proprio logo. Il nuovo aspetto intende riflettere modernità e dinamismo.

Nell'ambito del nuovo marchio ombrello, le società sda news, informazione sportiva, informatica e distribuzione appariranno in futuro sotto un logo uniforme. Il nome SDA è affiancato da una barra di colore diverso a seconda dell'azienda. Questo è stato annunciato mercoledì dall'agenzia di stampa nazionale.

Per sottolineare il carattere svizzero della SDA come agenzia di stampa nazionale, nel logo è stato utilizzato lo stesso rosso della bandiera svizzera per la barra. Sotto la barra, le parole "Die Nachrichtenquelle" ("La fonte delle notizie") sono scritte in ciascuna delle tre lingue nazionali. Il vecchio logo risale agli anni Settanta. L'aspetto retrò lo faceva sembrare polveroso, prosegue l'agenzia nel suo comunicato. La nuova identità del marchio intende rafforzare l'identità della SDA e il suo posizionamento nel mercato dei media. Il nuovo aspetto è stato sviluppato dall'agenzia Lumina.

Modifica del Consiglio di amministrazione
L'Assemblea generale della SDA ha eletto mercoledì due nuovi membri del Consiglio di amministrazione: Valérie Boagno, Direttore generale del quotidiano Le Temps e Presidente di Presse Suisse, l'associazione degli editori della Svizzera francese, e Walter Bachmann, Segretario generale della SRG SSR. Boagno e Bachmann succedono ad Albert Noth (Druckerei Saint-Paul) e Gérard Tschopp (SRG SSR). Noth è stato membro del Consiglio di amministrazione di SDA per 17 anni. Tschopp è stato membro dell'organo di vigilanza dell'agenzia di stampa nazionale per un totale di 11 anni.

Il Consiglio di amministrazione è presieduto da Hans-Heinrich Coninx. Gli altri membri del Consiglio di amministrazione sono Matthias Hagemann (Radio Basilisk), Eric Hoesli (Edipresse), Hanspeter Lebrument (Südostschweiz/Presidente dell'Associazione Stampa Svizzera), Albert P. Stäheli (NZZ) e Pietro Supino (Tamedia).
 

Altri articoli sull'argomento