World Press Photo 2011 di nuovo a Zurigo

Il World Press Photo of the Year 2010 è stato annunciato oggi ad Amsterdam. La vincitrice è la sudafricana Jodi Bieber con il suo ritratto della bambina afghana mutilata Bibi Aisha. Keystone presenterà la mostra World Press Photo 11 dal 13 maggio al 5 giugno 2011 nella Papiersaal di Sihlcity/Zurigo.

La World Press Photo of the Year 2010 è stata scattata dalla sudafricana Jodi Bieber, già vincitrice di otto World Press Photo Awards. L'immagine vincente, realizzata per la rivista Time, mostra Bibi Aisha, 18 anni, della provincia di Oruzgan, in Afghanistan, mutilata. È fuggita dal marito violento e per questo è stata punita con la mutilazione del viso.
 
La foto di Bieber ha vinto anche il primo premio nella categoria "Ritratti singoli". La giuria internazionale composta da 19 membri ha premiato le migliori opere in 9 categorie tra 108'059 proposte presentate da 125 Paesi. Rispetto all'anno scorso, sono pervenute circa il 6% in più di fotografie, mentre il numero di fotografi partecipanti è diminuito leggermente del 3%. Questo è quanto scrive Keystone in un comunicato stampa.
 
La mostra itinerante con le opere premiate sarà esposta in circa 100 città in 45 paesi del mondo. Dopo il successo delle mostre del 2007 e del 2009, i partner principali di Keystone, Canon e Baumann & Cie, Banquiers e i media partner personali e, novità assoluta, la NZZ am Sonntag, portano nuovamente la mostra del World Press Photo a Zurigo, come una delle prime tappe del tour mondiale.
 
Una selezione delle immagini vincitrici 2010 è disponibile gratuitamente qui disponibile.

Altri articoli sull'argomento