BMG stampa CoopZeitung, CoopZeitung stampa BMG

Se il Basler Mediengruppe (BMG) vuole mantenere il lucroso contratto di stampa del più grande settimanale svizzero, la CoopZeitung, è necessario che il suo nome venga utilizzato per la stampa.

Se il Basler Mediengruppe (BMG) vuole mantenere il lucroso contratto di stampa del più grande settimanale svizzero, CoopZeitung, dovrà investire circa 100 milioni di franchi svizzeri nella sua attuale rotativa di Basilea entro la fine del 2003. Il motivo: CoopZeitung vuole stampare in quadricromia al più tardi dal 2004. Il contratto di stampa con BMG scade alla fine del 2003. Questo è stato confermato su richiesta di Karl J. Vögeli, responsabile di Coop-Presse, e dell'amministratore delegato di BMG Beat Meyer. Attualmente solo il 50% della tiratura della CoopZeitung è in quadricromia. "Per questo motivo dobbiamo rifiutare molte delle pubblicità di Coop e di altri, il che è frustrante nel tempo", afferma Vögeli, spiegando le aspettative di Coop. Inoltre, la parte editoriale è attualmente troppo piccola, con solo sette pagine a quattro colori. Lo infastidisce anche il fatto che il giornale Migros Brückenbauer sia interamente in quadricromia.
Coop ha lo stesso problema della CoopZeitung (1500.000 copie) con Cooperazione (110.000 copie) e Coopération (400.000), le controparti in Ticino e nella Svizzera francese. Mentre la Cooperazione è stampata da BMG, Coopération ha un contratto con Edipresse. Entro un anno e mezzo avranno quattro colori.
BMG, d'altra parte, si dice che abbia difficoltà a prendere la decisione di investire. Mancano i soldi? È per questo che si sta pensando di vendere Weltwoche e Druckerei Winterthur? BMG avrebbe due figli problematici in meno e quindi una liquidità sufficiente per investire in Coop. "Non posso sostenere questa tesi", afferma Meyer. Che BMG abbia bisogno di soldi per finanziare la rotazione dei giornali "non è vero". Meyer cerca anche di mettere in dubbio la vendita della Weltwoche. Secondo Meyer, non c'è "alcun collegamento diretto" tra la vendita della tipografia di Winterthur e la Weltwoche. Secondo la strategia di BMG, il denaro risparmiato a Winterthur potrebbe essere investito anche in Weltwoche. (mk)

Altri articoli sull'argomento