I fatti vogliono tabloid "più intelligenti

Per il suo quinto compleanno, la rivista di notizie subisce più di un rinnovamento visivo

Per il suo quinto compleanno, la rivista di notizie subisce più di un rinnovamento visivoGli anni da zoticone sono finiti: Giusto in tempo per il suo primo anniversario - Facts compie cinque anni - la rivista di notizie si sta dando una bella ripulita. Meno stridore, un layout più calmo e una ricerca del tabloid "intelligente" - queste sono le ricette. Chiunque tenga in mano l'edizione Facts di questa settimana noterà immediatamente l'assenza dell'aspetto visivo precedentemente piuttosto caotico. Gli articoli hanno un layout più chiaro, le immagini e il testo sono stati separati e gli accorgimenti stilistici sono stati ridotti. In futuro, si darà molta importanza alle fotografie di alta qualità. Anche se il numero di immagini rimarrà allo stesso livello di prima, il numero di foto individuali sarà notevolmente ridotto. "Dove prima avevamo tre immagini, in futuro ce ne sarà solo una", dice il caporedattore di Facts René Lüchinger.
Sono state fatte anche ampie correzioni a singole sezioni. La sezione società, per esempio, ha ora due pagine in meno. D'altra parte, le sezioni domestica e business saranno leggermente ampliate. Per il resto, la struttura della rivista rimane in gran parte invariata.
La riprogettazione si basa su ampie chiarificazioni esterne e interne: Sondaggi tra i lettori, analisi dei contenuti, uno studio dell'Università di Zurigo e intense discussioni in redazione hanno costituito la base per il riorientamento. "Facts è un tabloid e spesso appare troppo sensazionale", dice il caporedattore René Lüchinger, citando una delle critiche più frequenti. E ammette: "A volte abbiamo presentato storie da tabloid in modo troppo eclatante.
Il nuovo Facts vuole ora lasciarsi consapevolmente alle spalle il suo status ermafrodita di rivista tabloid. "Questo non significa però che non ci saranno più argomenti tabloid nella rivista", dice Lüchinger, "quello che serve è un tabloid intelligente che non risulti banale. Tuttavia, la strada per arrivarci non è così facile da imporre come un nuovo layout. È un processo continuo che la redazione vuole ora affrontare in modo mirato.
La lunga ombra di Kurt Schwerzmann
Facts ha pianificato ed eseguito l'intero rilancio in-house. La gestione del progetto era nelle mani di Andreas Dietrich. Il visual redesign è stato creato dall'AD di Facts di lunga data Othmar Rothenfluh, partner d'ufficio del designer di giornali Dietiker Kurt Schwerzmann.
L'influenza dell'officina comune è inconfondibile anche nel nuovo design di Facts. Questo è chiaramente visibile confrontando Cash, che è stato rilanciato poche settimane fa e disegnato da Schwerzmann, con Facts: un avvicinamento visivo tra i due titoli è inconfondibile. Daniel Schifferle
(Visitato 48 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento