Apprendimento online: dal tappabuchi alla nuova normalità

La pandemia di Corona ha anche cambiato lo sviluppo professionale. Improvvisamente, oltre a lavorare in un ufficio casalingo, era possibile anche la formazione in uno spazio virtuale. Questo è stato accompagnato da una riflessione sull'apprendimento del futuro. Questo avrà un carattere ibrido.

All'inizio della pandemia di Corona, l'apprendimento online era visto come una soluzione di ripiego per l'apprendimento faccia a faccia che non era possibile. Da questo punto di vista, le impostazioni classiche di formazione continua nella sala del seminario sembravano essere la variante "buona" dell'apprendimento; l'apprendimento con piattaforme di apprendimento e video, forum e strumenti di collaborazione, invece, sembrava essere un sostituto inferiore.

Solo gradualmente i responsabili si sono resi conto che il nuovo apprendimento digitale rappresenta un arricchimento atteso della formazione continua - tra le altre cose, perché sposta l'attenzione dal formatore ai partecipanti. Sono incoraggiati a organizzare e progettare i propri processi di apprendimento molto più fortemente che nell'apprendimento tradizionale. Inoltre, l'apprendimento online si concentra di più sull'apprendimento collaborativo, dove la conoscenza è immagazzinata su Internet per l'accesso di tutti.


Suggerimento: Dite addio al pensiero che l'apprendimento online sia una soluzione "tappabuchi". Per decenni, i responsabili della formazione continua hanno preteso che i partecipanti fossero aperti alle novità e avessero il coraggio di lasciare le zone di comfort. Ora è il loro turno di mostrarlo.


Sono richieste nuove modalità di apprendimento

All'inizio della pandemia, il pensiero di molti dipartimenti HR era ancora fortemente influenzato dai soliti eventi faccia a faccia. Pertanto, anche i seminari online per la fascia oraria dalle 9 alle 17 sono stati richiesti. Nel frattempo, c'è anche una vivace domanda di pepite online di una o due ore, per esempio. Tali unità di apprendimento possono essere facilmente integrate nella routine lavorativa quotidiana. Per questo motivo non vengono utilizzati solo per soddisfare un bisogno acuto a breve termine, ma sono anche spesso integrati in misure di sviluppo a più lungo termine.

Inoltre, invece dei soliti seminari di un giorno, c'è una crescente domanda di formazione continua che combina elementi sincroni - faccia a faccia ed eventi online dal vivo - ed elementi asincroni - preparazione e lavoro di follow-up. Trasformano l'evento una tantum in un processo di apprendimento che di solito ha un effetto più duraturo.


Suggerimento: La tecnologia digitale permette nuovi progetti di formazione. Sperimentate con loro. Usare l'opportunità di sviluppare una nuova cultura dell'apprendimento.


Trend impostazioni di apprendimento ibrido: il meglio dei due mondi

Nel frattempo, molte aziende e hotel per conferenze hanno investito in tecnologia per riunioni e seminari ibridi, dove alcuni partecipanti siedono dal vivo nella sala del seminario e altri siedono davanti a un monitor a casa o al lavoro. Con la giusta tecnologia, tali eventi ibridi possono essere gestiti bene. Per esempio, ci sono vari fornitori di "soluzioni di lavagna" per il lavoro e l'apprendimento ibrido, dove tutti i partecipanti possono vedersi e sentirsi bene. Anche la tempistica degli eventi ibridi deve essere considerata. Dovrebbe essere orientato ai partecipanti virtuali perché il tempo di attenzione dell'apprendimento online è più breve.

Se il lavoro di gruppo è previsto in eventi ibridi, le richieste ai relatori aumentano, perché allora i gruppi sul posto e i gruppi virtuali devono essere supervisionati in parallelo. Inoltre, qualsiasi problema tecnico deve essere risolto rapidamente.


Suggerimento: Se possibile, organizza eventi ibridi con co-moderatori. Poi possono condividere la supervisione dei gruppi faccia a faccia e online e compiti come dare input e risolvere problemi tecnici.


La realtà virtuale sta diventando comune nel settore della formazione continua

Quando si tratta di praticare le fasi di lavoro, l'addestramento di simulazione che utilizza la realtà virtuale sta ottenendo sempre più punti. Possono essere utilizzati per aumentare la sicurezza operativa, un aspetto importante, per esempio, durante il funzionamento delle macchine. Nella maggior parte dei casi, ogni mossa deve essere perfetta. I partecipanti possono esercitarsi in questo tipo di formazione grazie agli occhiali VR, controllando le loro mani virtuali con dispositivi di controllo. I sensori trasferiscono poi i movimenti nella realtà virtuale.

La pratica delle fasi di lavoro in condizioni reali è spesso costosa per i datori di lavoro - tra l'altro per l'assenza dei dipendenti, i costi di viaggio e di alloggio, e le macchine che non producono durante le ore di pratica. Gli occhiali VR e i relativi programmi di formazione hanno il vantaggio di poter essere utilizzati più volte dopo l'acquisto, senza una lunga pianificazione.


Suggerimento: Puoi testare le ultime tecnologie ai congressi e alle fiere. Riceverete anche informazioni sui progetti che sono già stati realizzati con la nuova tecnologia di apprendimento e l'esperienza acquisita.


La responsabilità personale nell'apprendimento è aumentata

Dal 2016, abbiamo fornito in anticipo ai partecipanti ai nostri corsi di formazione brevi esercizi e video introduttivi come introduzione al tema della formazione. Fino alla metà del 2020, meno della metà ha approfittato di questa offerta. Questo è cambiato. Oggi, se inviamo un link con i dati di accesso e la descrizione dei compiti, di solito vengono completati immediatamente - da quasi il 100% dei partecipanti. Non è insolito che chiedano settimane prima della formazione quando riceveranno l'accesso alla piattaforma di apprendimento e a qualsiasi compito e materiale. Questo mostra un cambiamento culturale nella direzione dell'apprendimento indipendente.


Suggerimento: Stimolare la responsabilità personale dei partecipanti. Questo è tanto più grande quanto più benefici offre loro una formazione. Tuttavia, i dipartimenti HR spesso hanno ancora bisogno di sostenere le persone nello sviluppo delle competenze necessarie per l'apprendimento auto-organizzato.


Non perdere di vista il popolo

È diventato subito chiaro a molte aziende: l'apprendimento online richiede una certa infrastruttura tecnica e noi dobbiamo costruirla. Molto è successo in questo senso nell'ultimo anno. Ma la tecnologia giusta è solo il primo passo di molti verso una nuova normalità. I formatori devono anche essere consapevoli degli aspetti sociali ed emotivi della cooperazione in rete. L'e-learning non è solo un processo tecnico; si tratta di sostenere le persone nel loro sviluppo.

Un altro vantaggio della digitalizzazione è che rende accessibili nuovi gruppi di persone per la formazione continua - per esempio

  • Persone che non vogliono o non possono pernottare fuori casa,
  • Lavoratori che non possono o non vogliono perdere uno o due giorni di lavoro, e
  • Persone che sono riluttanti a rivelarsi agli altri in un cerchio di sedie.

Se il New Normal offre un buon mix di formati diversi, allora in futuro sarà possibile un apprendimento più orientato ai bisogni dell'individuo.


Suggerimento: Quando si costruisce una nuova infrastruttura di apprendimento e si sviluppano nuovi progetti di apprendimento, riflettete ancora e ancora: chi dovrebbe usarla? Quali competenze/qualità sono necessarie per questo?


Stabilire la netiquette e un clima favorevole all'apprendimento

Siamo ancora in fase di sviluppo delle maniere per il nuovo apprendimento e lavoro. Per esempio, per quanto riguarda la questione di quali approfondimenti permettiamo ad altre persone nella nostra vita privata quando partecipiamo a seminari online a casa. Solo gradualmente sta diventando chiaro ad alcuni: i piatti usati del giorno precedente sullo sfondo non fanno un'impressione professionale. Ecco perché molte aziende ora forniscono ai loro dipendenti degli sfondi virtuali di marca per le videoconferenze.

In generale, nell'apprendimento online e ibrido, le relazioni sono mantenute anche attraverso i canali digitali. Questo richiede non solo il rispetto reciproco ma anche l'adesione a certe regole quando si comunica in videoconferenza, chat e forum.


Suggerimento: Stabilite una netiquette nella vostra azienda che promuova l'apprendimento online e una comunicazione aperta e fiduciosa. In questo processo, i decisori devono agire come modelli di ruolo.


Riconoscere il tempo di apprendimento come tempo di lavoro

Il tempo di apprendimento dovrebbe essere riconosciuto come tale dalle aziende e reso disponibile. Questo si riferisce non solo al tempo che i partecipanti trascorrono sincronicamente con un formatore, ma anche al loro tempo di preparazione asincrona e di follow-up. Non si deve permettere che l'apprendimento degeneri in un'attività marginale. L'apprendimento ha bisogno di tempo e di riposo - digitale o analogico. La maggior parte degli impiegati, quando hanno la scelta, decidono di completare la formazione online nel loro ufficio di casa, perché qui possono progettare individualmente il loro ambiente di apprendimento.


Suggerimento: Il tempo di apprendimento dovrebbe essere riconosciuto dalle aziende come necessario e contato come tempo di lavoro. La nuova normalità dovrebbe essere che i dipendenti possono anche passare giorni o orari di apprendimento a casa.


* Sabine Prohaska è il proprietario della società di consulenza viennese Seminario consultare prohaska. Nell'aprile 2021 è stato pubblicato il suo libro più recente "Training und Seminare im digitalen Wandel: Der E-Learning-Kompass für erfolgreiche Schulungskonzepte".

(Visitato 257 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento