Roland Thomann lascia la Catena della Solidarietà dopo solo un anno e mezzo

Il direttore della Catena della Solidarietà Roland Thomann lascia la fondazione con effetto immediato e dopo solo un anno e mezzo di mandato. La ragione è la diversa "opinione sull'attuazione della strategia".

La decisione è stata presa venerdì "in consultazione con il consiglio di fondazione", ha annunciato la Catena della Solidarietà. L'attuale vice di Thomann, Catherine Baud-Lavigne, sarà temporaneamente a capo del comitato esecutivo. La posizione sarà pubblicizzata nelle prossime settimane.

Thomann era stato eletto direttore dell'organizzazione di raccolta fondi solo nel gennaio 2020. All'epoca, è succeduto a Tony Burgener, che si è ritirato dopo otto anni al timone. In precedenza, Thomann è stato capo del digitale alla Civil Voices di Spina, un'agenzia di comunicazione specializzata in campagne e raccolta fondi per organizzazioni non governative e agenzie di aiuto.

Sotto la direzione di Thomann, la Catena della Solidarietà ha condotto una "storica campagna di raccolta fondi" per le vittime della pandemia in Svizzera. Ha anche avviato il processo di sviluppo di una nuova strategia di digitalizzazione.

La Catena della Solidarietà è una fondazione indipendente creata dalla SSR che cofinanzia i progetti delle 26 organizzazioni umanitarie svizzere partner all'estero con le donazioni che le vengono affidate. In Svizzera, sostiene progetti per le persone in difficoltà, per esempio dopo gravi tempeste o durante la pandemia. (SDA)

(Visitato 185 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento