Monami: Manuela Brunner rafforza l'agenzia di storytelling

Nuovo ingresso in Monami: recentemente in Jung von Matt, Manuela Brunner si unisce all'agenzia con sede a Zurigo, Coira e Berlino. La sua attenzione è rivolta a nuovi mercati e tecnologie e alla scalabilità.

Foto di Manuela Brunner (merito della figlia, 4 anni, che era dietro la macchina fotografica).

Dopo molti anni trascorsi a costruire, trasformare e potenziare agenzie di medie e grandi dimensioni (tra cui Jung von Matt, Freundliche Grüsse, Foundry Berlin e Serviceplan), Manuela Brunner lavorerà ora al fianco del fondatore David Cappellini per sviluppare la direzione strategica e lo scaling dell'azienda di contenuti in rapida crescita. Come si è arrivati a questa decisione? Brunner e Cappellini si conoscono da anni, da quando collaboravano insieme per Burger King. "Siamo sempre stati accomunati da una comprensione simile dell'interazione comune, della gestione e dello sviluppo dei dipendenti, delle priorità, della definizione di qualità e del senso di responsabilità", afferma Brunner.

Nel corso delle loro conversazioni, entrambi si sono resi conto di avere la stessa motivazione nel voler rafforzare in modo positivo il mondo delle agenzie e soprattutto i giovani talenti. Brunner: "Sono molto interessato ed entusiasta del modello di business delle agenzie. E amo le persone che lavorano in questo settore. Nello spirito della sostenibilità, accetto che certe cose non possano essere superate e mi concentro costantemente sul fatto che i buoni contenuti e le novità, uniti all'umanità, vengono prima di tutto. Partendo da questo, cerchiamo di creare e alimentare ogni giorno l'ambiente giusto per questo". In Monami, ad esempio, non vogliamo definirci in base alle ore di lavoro, ai riconoscimenti e allo status, ma piuttosto promuovere il divertimento, l'innovazione e lo sviluppo personale. Che questo vada di pari passo con un'agenzia ben funzionante è stato più che dimostrato da Monami negli ultimi anni. Perché, dice il trentottenne: "Non ho mai incontrato un team così impegnato e amichevole in quello che fa ogni giorno. Inoltre, amano passare del tempo con i clienti e vivono la mentalità del Get Shit Done. Sono felice di contribuire con tutto me stesso all'ulteriore sviluppo di Monami. Un ambiente come questo, insieme al settore in sé, è il motivo per cui il mio amore per l'industria continua a bruciare anche dopo 20 anni".

In uso anche a Berlino

Brunner vuole contribuire anche alla nuova filiale di Berlino, dato che in passato ha diretto lei stessa un'agenzia nella capitale tedesca. In effetti, l'attività berlinese sta già andando bene per Monami dopo pochi mesi e il portafoglio comprende già due clienti importanti. Inoltre, sono in corso numerosi colloqui: "Che si tratti di contenuti sociali tramite mandato di mantenimento, di iniziative TikTok, di campagne digitali o di idee NFT, ci consideriamo una sorta di 'Casa dell'intrattenimento', che si concentra sempre sulla storia giusta.

Tra i clienti di Monami figurano attualmente marchi famosi come Seat, Zurich Assicurazioni, Coop e Svizzera Turismo. L'agenzia ha più di 30 dipendenti ed è in costante crescita. Oltre a Brunner, Morris Krebs (video) e Jaime Valarezo (motion design) sono entrati recentemente a far parte di Monami, mentre Céline Fontana, precedentemente responsabile delle risorse umane di Publicis, entrerà a far parte dell'agenzia a luglio.

Altri articoli sull'argomento