13 domande per... Reinhold Weber

Nella nostra serie "13 domande per...", Reinhold Weber, proprietario e direttore di Reinhold Werbeagentur, rivela, tra le altre cose, quando vuole diventare campione del mondo nello sprint su rollator sui 110 metri a ostacoli.

reinhold_weber_12

Weber risponde non solo a 13, ma a 29 domande nella versione online della serie.

1. di cosa è impossibile per te fare a meno?

Sull'umorismo sarcastico, scorretto e nero come la pece.

2. dove e come ha mai bluffato nella sua vita?

Sempre nelle interviste.

3. potresti scambiare il tuo smartphone con quello di qualcun altro per un giorno. Lo faresti? E se sì, con chi?

Con Barrack Obama. Poi posso ascoltare quello che fa con il mio cellulare quel giorno.

4. se non fossi diventato un inserzionista, cosa sarebbe successo?

Certamente non uno sportivo, ma forse un giornalista - anche se ho sempre voluto essere un forestale quando ero un ragazzo.

5. Il suo comportamento nei confronti dei media è cambiato negli ultimi tre anni?

Leggo ancora da sinistra a destra, ma molto più selettivamente, quindi davvero solo il giornale cult.

6. quale vede come la più grande sfida per la pubblicità in questo momento?

Per insegnare a tutti i funzionari e agli ottimizzatori di costi che la pubblicità è in realtà qualcosa di molto semplice e una grande idea vale qualcosa.

7. è vera l'opinione che non si può invecchiare nelle agenzie, o è un pregiudizio?

Conosco abbastanza altri esempi, ma tendenzialmente è vero. I giovani sono probabilmente più economici e più facili da manipolare.

8. di cosa ti dispiace?

Che non ho comprato una Gibson Les Paul del 1959 20 anni fa; oggi varrebbe circa 200.000 dollari e non la darei mai via.

9. cosa non vorresti mai sentire su di te?

"È una persona così gentile".

10. quale mezzo pubblicitario trova ripugnante?

I portatori un po' ingrigiti di polo con quei loghi di marca sovradimensionati. Gli piace anche indossare quei pantaloni rosso fuoco o verde rana.

Puoi dirci un piccolo segreto?

Non sono gay.

12. cosa sei determinato a raggiungere?

In 20 anni: il titolo di campione del mondo nello sprint con il rollator sui 110m ostacoli.

13. perché consigliereste o scoraggereste i vostri figli a cercare una carriera nella pubblicità?

A: "Può essere molto divertente". Da: "Ci sono un sacco di persone nell'industria ora che ti rovinano il divertimento".

14. cosa lavoreresti gratis per un mese (una settimana)?

Non lavoro gratis. Ma una settimana gratis nella cucina di Martin Surbeck o di Rico Zanodella - accetterei volentieri per imparare qualcosa.

15. cosa non viene sicuramente in ufficio per te?

Una pianta da vaso.

15. cosa vorresti promuovere di più?

Ancora per un giornale o una macchina sarebbe bello.

16. quale pubblicità dovrebbe essere vietata?

Questa cosiddetta "pubblicità" shock dell'UE sui pacchetti di sigarette. È inutile, ma espropria tutti coloro che hanno costruito il marchio. Proprio come la DDR.

17. c'è stato un momento nella tua vita in cui hai pensato: Wow. Questo è fantastico. Ed è da parte mia!

L'ho umilmente pensato abbastanza spesso 🙂 .

18. la migliore autopromozione?

Buon lavoro.

19. qual è stato il compagno di pranzo più divertente?

Paul Gredinger, perché ha sempre guardato tutto, ma proprio tutto, da un'angolazione completamente diversa.

20. il miglior testimonial di sempre?

La campagna Personality di Vitra. In tutta modestia.

21. dice alle altre persone quanto guadagna?

Sì, l'ufficio delle imposte.

22. cosa pensa personalmente dell'effetto della pubblicità?

Che un giornale pubblicitario non dovrebbe fare domande così imprecise.

Ti innamori della pubblicità?

Ogni volta che qualcosa è pensato e fatto veramente bene, funziono e mi rallegro come un normale essere umano.

24 Cosa pensi dei media posseduti?

Uno strumento tra i tanti dell'orchestra mediatica, che però non viene suonato coerentemente da molti per mancanza di spartiti.

Hai mai pensato di lasciare l'industria pubblicitaria?

Sì, il mio primo giorno di lavoro nella pubblicità allora alla Wirz.

26. una parola d'ordine che ti dà sui nervi?

La parola d'ordine "parola d'ordine".

27. cosa l'ha ispirata a entrare nel settore della pubblicità?

Howard Gossage e le pubblicità di GGK.

28. cosa non promuoverebbe in nessun caso?

Fondamentalmente per tutto, ma di gran lunga non per tutte le persone della pubblicità.

29. quali siti internet usa regolarmente?

Motori di ricerca, siti di media, Gruhn.com, Cult.ch, Emma.it

Reinhold Weber è il proprietario e il direttore di Reinhold Werbeagentur a Zurigo e uno dei pubblicitari più decorati della Svizzera (tra cui due volte pubblicitario dell'anno, 1987 e 1991). Quest'anno è stato inserito nella ADC Hall of Fame. La sua agenzia Weber Hodel Schmid W,H,S era una delle principali agenzie pubblicitarie negli anni 90.

Il "13 domande" sono stati indirizzati finora:

Markus Gut
Nadine Borter
Stephan Oehen
Thomas Wildberger

Altri articoli sull'argomento