Offerta mediatica delle federazioni di lingua italiana insufficiente secondo uno studio

Secondo uno studio recente, la qualità dell'offerta mediatica nei Grigioni non è ugualmente buona in tutte e tre le regioni linguistiche. L'offerta di informazioni regionali in italiano è giudicata critica.

Lo studio sulla situazione dei media e sulla promozione dei media nei Grigioni, pubblicato giovedì, è stato preparato in risposta a una risoluzione del Gran Consiglio dei Grigioni. Il governo cantonale ha commissionato lo studio a scienziati dei media dell'Università di San Gallo e della Scuola universitaria professionale dei Grigioni.

Fondamentalmente, la copertura dei media in tutte e tre le lingue nei Grigioni è "ancora buona", concludono gli autori dello studio. Tuttavia, la copertura dei Grigioni di lingua italiana con informazioni su ciò che accade nel cantone è insufficiente. Questo è stato il risultato di un sondaggio tra i rappresentanti dei media di lingua italiana nei Grigioni.

Troppe poche notizie dal sud dei Grigioni

Secondo lo studio, la RSI, la radio e la televisione della Svizzera italiana, fornisce un'informazione regionale e locale insufficiente dalle tre valli di lingua italiana del sud dei Grigioni. Lo studio dà una valutazione altrettanto negativa al contributo regionale in lingua italiana della casa mediatica grigionese Somedia.

Il vuoto di Puschlav, Bergell e Misox sarebbe riempito da tre portali online e dal settimanale italiano Il Grigione Italiano per riempirlo, dicono. Inoltre, c'è un posto di redazione al 50% per le notizie in lingua italiana presso l'agenzia di stampa Keystone-SDA. Quest'ultimo è stato istituito nel 2017 per conto del cantone dei Grigioni ed è finanziato dai sussidi linguistici federali e cantonali.

L'introduzione della redazione regionale in lingua italiana a Keystone-SDA ha effettivamente migliorato notevolmente la situazione delle notizie, scrivono i ricercatori dei media. Tuttavia, la posizione part-time non è ancora sufficiente per ottenere una buona copertura delle notizie in lingua italiana a livello cantonale, regionale e locale.

Espansione delle notizie in lingua italiana

Per migliorare la copertura mediatica della parte italofona del cantone, gli autori dello studio propongono che la posizione Keystone-SDA sia estesa al 100%. Inoltre, i portali online in lingua italiana Ilbernina.ch, Ilmoesano.ch e Labregaglia.ch dovrebbero ricevere un sostegno finanziario diretto. Si raccomanda anche di rinnovare la loro infrastruttura online.

Secondo gli scienziati dei media, le misure di cui sopra potrebbero anche essere combinate nella formazione di un'agenzia in lingua italiana. Questo potrebbe essere modellato sulla Fundaziun Medias Rumantschas (FMR), che fornisce contenuti giornalistici ai media romanci. La proposta di fondare e sostenere finanziariamente una redazione o un'agenzia romancio-italiana va anche oltre.

FMR retoromanico con buoni risultati

La collaborazione della FMR con i giornali romanci e la radiotelevisione romancia RTR è valutata nello studio come "buona e sufficiente". Questa è anche l'opinione del governo grigionese, come ha scritto in un comunicato giovedì. L'esecutivo vede questa cooperazione come la chiave della "situazione soddisfacente" dei media romandi.

Il governo vuole continuare a concentrare la sua promozione mediatica sulle due minoranze linguistiche cantonali. Ha incaricato il Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente (Ekud) di elaborare una proposta per migliorare l'offerta dei media per la popolazione di lingua italiana.

Dopo il referendum federale del 13 febbraio su un maggiore finanziamento statale dei media, Ekud deve esaminare le altre proposte dello studio. Questi includono il sostegno finanziario per la trasformazione digitale dei media e la formazione di giovani giornalisti nel cantone. (SDA)

(Visitato 74 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento