Tre fornitori di televisione privata svizzera fondano l'Associazione della televisione privata svizzera VSPF

CH Media, Seven.One Entertainment Group Switzerland e RTL hanno fondato l'Associazione VSPF delle televisioni private svizzere per offrire alle televisioni private svizzere senza licenza o canone una rappresentanza politica dei loro interessi. Roger Elsener assume la presidenza, Anne Peigné de Beaucé diventa direttore generale.

Gli operatori televisivi privati CH Media, Seven.One Entertainment Group Switzerland e RTL fondano l'Associazione VSPF della televisione privata svizzera. L'associazione è una rappresentazione degli interessi delle stazioni televisive private svizzere senza licenza e quota di canone, che si rivolgono a un pubblico nazionale svizzero e sono finanziate dalla pubblicità, secondo una dichiarazione delle tre società fondatrici CH Media, Seven.One Entertainment Group e RTL.

CH Media e Seven.One Entertainment Group diventano membri a pieno titolo, RTL Deutschland diventa un membro associato. All'inizio l'associazione comprenderebbe quindi i canali 3+, 4+, 5+, 6+, Nick/7+, TV24, TV25, S1, SAT.1, ProSieben, Kabel Eins, Sixx, Sat.1 Gold, ProSieben Maxx, Puls 8, RTL, Vox, N-tv, Nitro e Super RTL. La VSPF, fondata come associazione, inizierà la sua attività il 1° gennaio 2022.

NUna nuova voce nella politica dei media

La VSPF vorrebbe sensibilizzare gli attori della politica, dell'economia e dell'opinione pubblica sull'importanza e le preoccupazioni della televisione privata svizzera e aumentare la loro consapevolezza, secondo il comunicato. Particolare attenzione viene data alle proposte legislative che riguardano la propria attività.

L'associazione vuole contribuire a condizioni quadro eque ed economiche per il rifinanziamento della televisione, e si impegna per un level playing field sul mercato dei media nei confronti, tra l'altro, di internet e delle piattaforme tecnologiche, nonché per garantire una ricerca d'uso significativa che tenga conto delle esigenze degli inserzionisti, e per salvaguardare la distribuzione dei canali televisivi privati svizzeri - soprattutto tenendo conto degli sviluppi tecnologici.

Inoltre, l'associazione parteciperà attivamente al dibattito sul futuro del servizio pubblico delle stazioni televisive, continua.

Anne Peigné de Beaucé diventa direttore esecutivo della VSPF

Anne Peigné de Beaucé assumerà la direzione del VSPF. L'avvocato di formazione è bilingue e ha molti anni di esperienza come avvocato e nel rappresentare interessi nel settore dei media, più recentemente come Senior European Affairs Manager per Vaunet. Contemporaneamente alla gestione della VSPF, assume la sua nuova posizione di responsabile degli affari pubblici presso CH Media (Werbewoche.ch riportato).

L'associazione è presieduta da Roger Elsener, Managing Director Entertainment e membro della direzione di CH Media. Il consiglio è completato da Andrea Haemmerli, amministratore delegato di Seven.One Entertainment Group Svizzera, Claus Grewenig, responsabile della politica dei media di RTL Germania, e Ute von Moers, che è responsabile della gestione dei programmi e dei canali TV National presso CH Media.

"In passato, in Svizzera mancava un'associazione che curasse esclusivamente gli interessi delle emittenti televisive private svizzere senza licenza e quota del canone. Il VSPF rimedia a questa lacuna", spiega il presidente Roger Elsener. "Sarà fortemente impegnato e contribuirà a plasmare il quadro politico in modo competente e costruttivo.

Secondo il comunicato stampa, la nuova associazione sta conducendo attivamente colloqui con altre emittenti televisive private svizzere senza licenza e quota di canone che sono interessate ad aderire alla VSPF.

(Visitato 130 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento