La pandemia alimenta l'uso di Internet TV e video

Quasi il 60 per cento dell'uso della TV e dei video in Svizzera avviene ormai su Internet. La pandemia ha fortemente guidato questo sviluppo, soprattutto tra gli utenti di età superiore ai 30-39 anni (aumento dal 61 al 69 per cento), scrive Goldmedia nel suo "Web Media Monitor 2021".

Il gruppo di ricerca, che ha effettuato la valutazione per conto dell'Ufficio federale delle comunicazioni Bakom, parla di quasi 200 offerte di video online sempre più utilizzate nel comunicato di mercoledì. I programmi TV in diretta e i servizi di streaming gratuiti sono i più popolari, anche se i servizi a pagamento hanno guadagnato popolarità con un aumento del 33% rispetto al 2019.

Eppure, secondo lo studio, il 34% dei fornitori intervistati ha detto di aver subito perdite di vendite a causa della pandemia. Tuttavia, il 54% di tutti i fornitori sono ottimisti sul futuro. Il fatturato totale del settore è stato di circa 160 milioni di franchi svizzeri - un aumento è previsto per l'anno in corso, continua il rapporto.

Lo studio sull'offerta di audio e video online in Svizzera viene pubblicato per la terza volta dopo il 2017 e il 2019. Si basa su un sondaggio online standardizzato di utenti e di tutti i fornitori e su un sondaggio qualitativo di esperti di associazioni e di marketing. (SDA)

(Visitato 64 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento