L'uso della radio e dell'audio via internet cresce fortemente

I primi risultati dello Swiss Web Media Monitor 2021 sono stati presentati alla Giornata della radio svizzera. Quasi il 60% del consumo di radio e audio in Svizzera avviene oggi su Internet. La pandemia di Covid 19 ha spinto fortemente le cifre di utilizzo delle circa 600 offerte audio online, ma ha rallentato lo sviluppo delle entrate.

Secondo il Web Media Monitor, la gamma di offerte sul mercato svizzero è estremamente diversificata in termini di contenuto e lingua, con un totale di 575 offerte audio online da 193 fornitori. La proporzione di stazioni web radio solo online è aumentata: esse rappresentano il 39% dell'offerta e sono quasi altrettanto numerose delle sottomarche online delle stazioni FM/DAB+ con il 40%. Ciò significa che le offerte sono cresciute del 30% rispetto al 2019.

Effetto Corona: mentre le vendite soffrono, l'uso aumenta

Circa la metà dei fornitori di audio online ha riportato una perdita di entrate a causa della pandemia. Solo il 3% ha realizzato un profitto nel 2021. Al contrario, le cifre di utilizzo sono aumentate in modo significativo. Il 60 per cento dei fornitori ha riferito cifre più alte di chiamate per il 2020.

Questa tendenza è confermata anche dal sondaggio sull'uso: il 48% ascolta più spesso l'audio online a causa della pandemia. La quota dell'uso online nell'uso totale delle offerte radio e audio è aumentata di conseguenza. Mentre la quota online era ancora al 54% nel 2019, ora è al 59%.

Tendenze d'uso: più musica in streaming e più spesso in auto

I servizi Simulcast delle marche radiofoniche classiche sono utilizzati più frequentemente. Tuttavia, il maggior aumento della portata è registrato dai servizi di streaming musicale e dalle sottomarche online delle stazioni radio. Il numero di utenti di podcast, invece, è rimasto lo stesso.

L'audio e la radio su internet sono prevalentemente consumati a casa, come ha dichiarato l'87% degli intervistati. L'uso in auto è aumentato significativamente, dal 38% nel 2019 al 52% di oggi.


Il "Web Media Monitor 2021" è stato prodotto da Goldmedia su incarico dell'Ufficio federale delle comunicazioni. Lo studio sul mercato svizzero dell'audio e del video online si basa su un sondaggio condotto tra maggio e luglio 2021 tra i fornitori e gli utenti di media web.

(Visitato 157 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento