Servizi di streaming in crescita a Corona: l'uso è in forte aumento

Grazie a Corona, Youtube, Netflix e Spotify hanno esteso il loro vantaggio. Anche i servizi più recenti come Disney+ e Tiktok sono in forte crescita. Lo dimostra un sondaggio del servizio indipendente di confronto online moneyland.ch sull'uso dei servizi di video e musica in streaming in Svizzera.

L'uso dei servizi di streaming è aumentato di nuovo in Svizzera - anche con i fornitori dominanti Netflix e Spotify. Nel frattempo, l'89% della popolazione usa almeno uno dei 22 servizi di streaming esaminati. "A causa della mancanza di alternative per il tempo libero, lo streaming di video e musica è diventato ancora più popolare durante la crisi di Corona", dice Rolf Beyeler, l'esperto di telecomunicazioni di moneyland.ch.

A fare forti guadagni da gennaio 2020 sono i giganti YouTube, in aumento di 10 punti percentuali da 65% a 75%, e Netflix, in aumento di 9 punti percentuali da 45% a 54%. Anche Amazon Prime Video è cresciuto da 7% a 10% e Sky Sport da 4% a 6%. Tra i servizi di streaming musicale, Spotify è cresciuto da 35% a 44%, Soundcloud da 8% a 11%, Apple Music da 15% a 16% e Deezer da 5% a 6%.

75% della popolazione svizzera ora usa YouTube. Rispetto al sondaggio del 2020, questo è un aumento significativo di 10 punti percentuali. La grande maggioranza usa Youtube in versione gratuita - solo il 4% della popolazione usa la versione a pagamento di Youtube. I giovani usano Youtube molto più degli anziani: 94% degli intervistati tra i 19 e i 25 anni guardano i video di Youtube. Tra quelli di età compresa tra 50 e 74 anni, la cifra è 61%.

 

Netflix domina tra i servizi a pagamento

Netflix è cresciuto notevolmente in Svizzera negli ultimi anni. Al 54%, più della metà sta usando Netflix. Un anno fa, la cifra era 45% e nell'aprile 2018 20%. Nel frattempo, il 39% della popolazione usa Netflix in versione a pagamento. Questa è di gran lunga la cifra più alta per i servizi di streaming a pagamento in Svizzera. 15% degli intervistati ha detto di usare Netflix gratuitamente - 12% gratuitamente tramite amici. I giovani guardano serie e film su Netflix molto più spesso della popolazione più anziana. 83% dei 18-25enni usano Netflix, 62% dei 25-49enni e 33% dei 50-74enni.

 

Il nuovo arrivato Disney+ è già davanti ad Amazon Prime Video

Il servizio di streaming Disney+ è stato lanciato in Svizzera circa un anno fa. Nel gennaio 2021 - circa dieci mesi dopo il lancio - 13% ora dicono nel sondaggio Moneyland che usano Disney+. Questo rende Disney+ il secondo più grande servizio di video streaming tradizionale dopo Netflix. Disney+ ha anche superato Amazon Prime Video (10%).

 

Tiktok in crescita

Un altro nuovo arrivato è Tiktok. L'applicazione combina brevi video con i social media. Tiktok si è rapidamente affermato come un'app popolare per il tempo libero, soprattutto tra i giovani. Nel sondaggio, Tiktok è anche il più popolare tra il gruppo di età più giovane intervistato, tra i 18 e i 25 anni. Già il 35% degli intervistati in questa fascia di età dice di usare Tiktok. Questa è la terza figura più popolare in questa fascia d'età dopo YouTube (94 %) e Netflix (83%). In tutti i gruppi di età, il 13,3% degli intervistati dice di usare Tiktok.

Youtube anche per ascoltare la musica

Il 62% degli intervistati dichiara di ascoltare musica tramite YouTube. Anche se la maggior parte degli intervistati non usa il servizio a pagamento YouTube Music, utilizza anche il servizio classico di YouTube per ascoltare la musica. Ci sono anche chiare differenze tra le varie fasce d'età quando si tratta di ascoltare musica via YouTube: Tra i giovani dai 18 ai 25 anni, 79% ascoltano musica via YouTube, tra i 26 e i 49 anni sono 68% e tra i 50 e i 74 anni sono ancora 49%.

 

Spotify è il più popolare servizio di pagamento di musica in streaming

Anche Spotify è cresciuto notevolmente in Svizzera negli ultimi anni. 44% hanno dichiarato nel sondaggio di quest'anno che usano Spotify. Un anno fa, la cifra era 35%, tre anni fa 20%. Spotify è particolarmente popolare tra i giovani, con 78% dei 18-25enni che ascoltano Spotify. Questo si confronta con 52% dei 26-49enni e solo 22% dei 50-74enni, con 89% degli intervistati che dicono di usare almeno un servizio di streaming. Tra i giovani di 18-25 anni, tutti gli intervistati usano almeno un servizio di streaming. Tuttavia, 96% degli intervistati dai 26 ai 49 anni e 77% degli intervistati dai 50 ai 74 anni usano almeno un servizio di musica o video in streaming.

Moneyland.ch ha condotto il sondaggio nel gennaio 2021 insieme all'istituto di ricerche di mercato tra 1500 persone e lo ha confrontato con i risultati del sondaggio del 2018 e del 2020.

(Visitato 510 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento