La Posta aumenta i salari del personale di vendita della pubblicità

La Posta sta aumentando i salari dei dipendenti di due filiali che distribuiscono pubblicità non indirizzata come opuscoli o volantini. I dipendenti di Epsilon e Direct Mail Company DMC riceveranno il cinque per cento in più di stipendio a partire dal 2022.

Ciò significa che i dipendenti riceveranno almeno 18,27 franchi all'ora, come ha annunciato giovedì la Posta. Se si aggiungono tutti i bonus come le vacanze e i giorni festivi, i dipendenti riceveranno almeno 19,86 franchi all'ora, secondo la Posta.

L'importo fisso è il salario minimo legale per i servizi postali, secondo la dichiarazione. Tuttavia, la Posta effettua l'adeguamento indipendentemente dai requisiti legali, scrive la Posta, poiché la consegna di opuscoli non indirizzati e di giornali gratuiti non è considerata un servizio postale secondo la legge sulle poste.

La Posta adegua gli stipendi laddove i regolamenti cantonali permettono stipendi più bassi e dove non vengono già pagati stipendi più alti, come nel cantone di Ginevra.

I concorrenti dovrebbero seguire l'esempio

Il sindacato Syndicom vede questo come un "piccolo passo nella giusta direzione", come scrive in un comunicato stampa. I salari rimarrebbero bassi. Anche Transfair, il sindacato del servizio pubblico, definisce l'aumento salariale "una buona notizia" e un "parziale successo". I sindacati si stanno ora concentrando sui negoziati per un contratto collettivo di lavoro e un contratto collettivo di lavoro a livello industriale. Questi sono importanti per migliorare la situazione lavorativa dei dipendenti delle aziende.

La Posta chiede anche ai suoi concorrenti di seguire l'esempio. È necessaria una soluzione vincolante a livello nazionale per tutta l'industria. Questo "primo passo" deve quindi essere seguito da altri. Le parti sociali devono lavorare per una soluzione per tutto il settore.

La società svizzera di lingua francese Epsilon distribuisce pubblicità senza indirizzo nei cantoni di Ginevra, Vaud e Friburgo con circa 330 dipendenti ed è anche attiva nella consegna anticipata di giornali e riviste in abbonamento nei cantoni di Vaud e Ginevra. DMC è attiva nella distribuzione di media pubblicitari in tutta la Svizzera tedesca e in Ticino con circa 4200 dipendenti.

La Epsilon, in perdita, sarà trasferita a DMC e l'altra, Presto, di proprietà del gruppo, nel 2022, il Post ha annunciato a luglio. (SDA)

(Visitato 71 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento