Admeira acquisisce una partecipazione nella società di marketing NZZ Audienzz

Admeira acquisisce il 15% di Audienzz, l'organizzazione di marketing digitale di NZZ Media Group, a partire dal 21 novembre 2017. Allo stesso tempo, NZZ Media Group prenderà un posto nel consiglio di amministrazione di Admeira. Entrambe le parti stanno esaminando un'ulteriore cooperazione.

admeira-audienzz

Audienzz è la filiale di marketing di NZZ Media Group, specializzata in servizi digitali nel segmento premium. Admeira ha acquisito una partecipazione del 15% in Audienzz a partire dal 21 novembre 2017. Allo stesso tempo, il NZZ Media Group, con il suo membro del consiglio di amministrazione Dominique von Matt, prenderà un posto nel consiglio di amministrazione di Admeira. In un prossimo passo, le due parti esamineranno ulteriori cooperazioni con l'obiettivo di posizionare la Svizzera in modo più forte come sede di media nei confronti dei concorrenti digitali globali.

Marc Walder, presidente del consiglio di amministrazione di Admeira, in una dichiarazione: "Admeira è stata fondata con l'obiettivo di riunire i fornitori di media svizzeri e di offrire opportunità interessanti al mercato pubblicitario. Non vediamo l'ora di sviluppare nuove prospettive per i fornitori di media e gli inserzionisti insieme ad Audienzz".

Etienne Jornod, presidente del consiglio di amministrazione di NZZ Media Group: "Il mercato della pubblicità digitale sta cambiando rapidamente. È quindi importante scambiare opinioni con altri partecipanti al mercato su nuove tecnologie e offerte". I due partner hanno concordato di non rivelare i dettagli finanziari della transazione.

"Non si tratta di fare una dichiarazione di politica mediatica".

C'è un'adesione a rate di Admeira all'orizzonte? Myriam Käser, responsabile della comunicazione aziendale del NZZ Media Group, sventola la domanda di Werbewoche: "I nostri prodotti sono diversi da quelli dei nostri concorrenti. Ecco perché vogliamo commercializzare i nostri media da soli e non abbiamo intenzione di unirci ad Admeira. Per lo stesso motivo, abbiamo anche risolto il nostro contratto con Publigroup in quel momento". Inoltre, non esiste un accesso privilegiato ai dati Admeira - o viceversa, Admeira ai dati Audienzz.

"Il movimento comunicato oggi riguarda l'apprendimento reciproco", dice Käser. "Non si tratta di fare una dichiarazione di politica mediatica". L'atteggiamento del gruppo mediatico NZZ nei confronti della politica dei media non cambierà. "Si può lavorare con qualcuno e scambiare opinioni senza essere della stessa opinione su ogni punto". Ha detto che la NZZ è interessata a una forte industria dei media in Svizzera e si è sempre sforzata di costruire ponti piuttosto che approfondire trincee. "Questa continua ad essere la nostra posizione. Non conduciamo una strategia contro nessuno, ma cerchiamo soluzioni che ci rendano più forti sul mercato".

C'è ancora unanimità nell'Associazione svizzera dei media

L'Associazione svizzera dei media, che è nota per essere stata una delle critiche più aspre di Admeira fin dalle prime ore della joint venture di marketing, ha un tono altrettanto mite. L'amministratore Andreas Häuptli non vede alcuna spaccatura tra il membro NZZ e gli altri editori: "All'interno dell'associazione, compresa la NZZ, continua ad esserci unità contro la problematica costruzione di Admeira, a causa del coinvolgimento della SRG", ha detto mercoledì a Werbewoche. "È una decisione imprenditoriale del gruppo mediatico NZZ". La NZZ continuerà a commercializzarsi e non diventerà azionista di Admeira. Invece, Admeira comprerà la filiale NZZ Audienzz.

"Continuiamo a chiedere una soluzione industriale nella gestione dei dati", dice Häuptli. Inoltre, le cooperazioni dovrebbero soddisfare i requisiti postulati nelle mozioni parlamentari: Essere aperti a tutti e promuovere la diversità dei media. (hae)

(Visitato 27 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento