La SRG SSR lancia il progetto pilota "Dialogo".

Cosa interessa agli svizzeri? Cosa li muove, cosa li rende felici, cosa li spaventa? La SSR sta lanciando un progetto pilota dal nome "dialogo", che mira a raccogliere informazioni attraverso piattaforme digitali in tutte e quattro le regioni linguistiche e anche dagli svizzeri all'estero.

Immagine: SRG SSR.

dialog" è in realtà un sondaggio d'opinione su larga scala, quasi permanente, con un'ampiezza tematica mai vista prima in Svizzera. Sulle piattaforme informative digitali delle Unità aziendali SRG SRF, RTS, RSI, RTR e Swissinfo, così come sulle app, gli svizzeri in Svizzera e all'estero possono rispondere a domande sulla politica, la cultura, la società e anche semplicemente sulla loro vita quotidiana, contribuendo così a fornire un'istantanea di ciò che la Svizzera pensa attualmente e di come sta andando.

Interattività, dibattito, dialogo

Grazie a uno strumento interattivo, gli utenti possono rispondere a domande e scoprire così la loro posizione e la loro valutazione rispetto al resto della popolazione. Uno strumento di dibattito permette inoltre di scambiare punti di vista e opinioni su argomenti di attualità in tutte le regioni linguistiche. I dibattiti sono moderati dalla redazione e tradotti in cinque lingue. Il team di "dialogo" sovraregionale, composto da giornalisti, community manager e sviluppatori di tutte e cinque le Unità aziendali della SSR, lavora a livello decentrato rispetto alle regioni linguistiche svizzere. La Conferenza dei caporedattori (CRK) della SSR è responsabile del progetto pilota, che durerà fino al 31.12.2025. Il responsabile del progetto è Marco Morell, caposervizio della Redazione audio della SRF.

Il direttore generale della SSR, Gilles Marchand, parla del progetto pilota: "Oltre ad analizzare le priorità del popolo svizzero, le redazioni della SSR perseguono un duplice obiettivo: da un lato, offrono uno spazio per discussioni valide e moderate nella tradizione della democrazia diretta svizzera. In secondo luogo, si vogliono costruire ponti tra le regioni linguistiche. Nell'interesse di tutti, il progetto intende esplorare le possibilità che gli strumenti digitali offrono oggi come complemento alla radiodiffusione".

La popolazione svizzera è sostanzialmente soddisfatta

I risultati del primo sondaggio mostrano che: La Svizzera è un Paese con una popolazione sostanzialmente molto soddisfatta. La maggior parte degli intervistati, il 61%, sta bene o molto bene e solo il 5% si definisce insoddisfatto. Questa soddisfazione generale è dovuta in particolare alla vita privata, anche se la maggior parte del tempo della vita quotidiana è dedicata al lavoro. Tuttavia, ci sono anche aspetti meno positivi: Poco meno di un terzo si trova in una situazione finanziaria "piuttosto o molto stressante", soprattutto nella Svizzera italiana e retoromanza. Questo e la crescente pressione sulle prestazioni sono i fattori che incidono maggiormente sul senso di felicità personale degli intervistati.

Ulteriori risultati del sondaggio, che contiene oltre 300 domande, saranno presentati immediatamente sulle stazioni e sui canali della SSR. Tra l'altro, su temi come la fiducia negli attori politici e l'interesse per i temi della campagna elettorale in vista delle prossime elezioni.

Altri articoli sull'argomento