Gilles Marchand rieletto nel Consiglio esecutivo dell'UER

L'Assemblea generale dell'Unione europea di radiodiffusione UER ha rieletto venerdì mattina Gilles Marchand, direttore generale della SRG, nel Consiglio esecutivo. È il suo quarto mandato nell'organismo.

(Immagine: Keystone/Peter Schneider)

Oltre al presidente Delphine Ernotte-Cunci di France Télévisions e al vicepresidente Petr Dvorák, direttore generale della Televisione ceca, il nuovo comitato esecutivo è composto da altri nove rappresentanti dei media europei del settore pubblico dei servizi. Il Consiglio esecutivo dell'UER è incaricato di attuare la strategia e la politica generale dell'UER.

"Sono onorato della fiducia accordatami dall'Assemblea Generale e dagli altri decisori del servizio pubblico europeo. Si tratta di un riconoscimento del lavoro svolto dalla SSR in Svizzera e a livello internazionale", ha commentato Marchand a proposito della sua elezione. "È importante che la SSR possa confrontare le proprie idee e soluzioni con le migliori case mediatiche pubbliche del mondo e continuare a contribuire a unire la società con offerte mediatiche di alta qualità".

La più grande alleanza del mondo

L'UER è la più grande alleanza di media di servizio pubblico al mondo, con 112 membri di 56 Paesi e 30 membri in Asia, Africa e America. Riunisce un totale di circa 2000 offerte radiofoniche, televisive e online in circa 160 lingue. I valori del servizio pubblico sono sostenuti congiuntamente, ad esempio, vengono scambiati contenuti premium di notizie, cultura e intrattenimento, come l'Eurovision Song Contest, si coopera nei settori della tecnologia, della formazione continua e dell'analisi di mercato e si negoziano anche i diritti nel settore sportivo. La Svizzera è un membro fondatore dell'organizzazione precedente all'IBU ed è membro dell'UER dal 1950; la sua sede è a Ginevra.

Altri articoli sull'argomento