Tamedia prevede tagli di posti di lavoro nel centro stampa di Losanna

A seguito di una riorganizzazione, Tamedia prevede una riduzione dei posti di lavoro presso il centro stampa di Losanna a Bussigny VD. Circa la metà dei 130 dipendenti potrà rimanere, mentre agli altri verrà offerto un lavoro presso il centro stampa di Berna.

(Immagine simbolo: Unsplash.com)

Le misure sono ancora soggette ai risultati della consultazione in corso, ha dichiarato venerdì un portavoce dell'azienda all'agenzia di stampa Keystone-SDA.

Alla base del cambiamento c'è un nuovo modello di turno che verrà introdotto all'inizio del 2023. Questo per consentire un impiego equilibrato nelle operazioni diurne e notturne.

Al momento non sono previste misure negli altri stabilimenti di stampa dell'azienda.

L'Unione critica lo smantellamento

Il sindacato Syndicom ha criticato i tagli previsti nel sito di Bussigny in una dichiarazione di venerdì. Era indispensabile che l'azienda trovasse soluzioni socialmente e finanziariamente accettabili per le persone colpite. I prepensionamenti e i trasferimenti forzati non rientrano tra le misure che ci si può aspettare da un datore di lavoro responsabile.

Syndicom accusa inoltre Tamedia, che appartiene al gruppo TX, di aver utilizzato la misura ancora una volta per aumentare i profitti dell'azienda a scapito della Svizzera romanda. (SDA)

(Visitato 119 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento