TX Group nel mirino di Bakom a causa del previsto pagamento dei dividendi

Il gruppo mediatico zurighese TX Group è stato messo sotto esame dall'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) a causa del pagamento di un dividendo annunciato. Secondo una portavoce, Bakom sta ora chiarendo le questioni legali che circondano la distribuzione annunciata. In generale, le aziende che hanno ricevuto aiuti d'emergenza Corona dalla Confederazione non possono pagare dividendi.

Tuttavia, Bakom non ha ancora aperto un procedimento formale contro il gruppo TX, ha spiegato giovedì la portavoce di Bakom in risposta a un articolo corrispondente sui giornali CH-Media del giorno precedente. Se l'Ufficio federale giunge alla conclusione che la distribuzione dei dividendi prevista è illegale, nell'ambito di una procedura amministrativa reclamerà i "contributi di sostegno indebitamente ricevuti" mediante un'ordinanza basata sul regolamento Covid 19 della stampa.

TX Group aveva annunciato in un investor day di dicembre che gli azionisti avrebbero ricevuto un dividendo speciale in ciascuno dei prossimi tre anni. (Werbewoche.ch riportato). Essi beneficeranno della vendita di una quota della joint venture Swiss Marketplace Group SMG. Il dividendo speciale di almeno CHF 4.20 per azione sarà distribuito negli esercizi 2021, 2022 e 2023.

Rimborsare al meglio gli aiuti di emergenza

Per il gruppo TX, l'interpretazione di Bakom sulla distribuzione dei dividendi si discosta dal testo della legge e dell'ordinanza corrispondente, come ha spiegato su richiesta una portavoce del gruppo mediatico. Se questa interpretazione fosse confermata, le imprese di Tamedia rimborserebbero gli aiuti di emergenza ricevuti da Corona. "La restituzione dell'aiuto di emergenza Corona corrisponderebbe alla soluzione prevista dalla legge per le imprese che hanno ricevuto l'aiuto di emergenza Corona e che in seguito distribuiscono dividendi".

Il gruppo TX è un "gruppo di media e tecnologia ampiamente posizionato", ha sottolineato la portavoce. Nella prima metà del 2021, 18 titoli di Tamedia hanno beneficiato dell'aiuto di emergenza Corona e hanno ricevuto un importo totale di circa 1,6 milioni di franchi. Le società interessate hanno rispettato l'obbligo della Confederazione di non pagare dividendi per il rispettivo esercizio. (SDA)

(Visitato 199 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento