Il premio Ringier Europe 2021 va a Peter Sloterdijk

Il "Premio europeo per la cultura politica" della Fondazione Hans Ringier, dotato di 50.000 euro, andrà al filosofo Peter Sloterdijk nel 2021.

Peter Sloterdijk ha ricevuto oggi ad Ascona il "Premio europeo per la cultura politica" dalla Fondazione Hans Ringier. "Con il suo pensiero provocatorio, il filosofo tedesco smuove la coscienza dei suoi contemporanei, non da ultimo la politica. Nel miglior senso repubblicano borghese, è un pensatore incessante. Peter Sloterdijk accompagna la nostra civiltà illuminista occidentale con contraddizione e incoraggiamento", commenta Frank A. Meyer, presidente della Fondazione Hans Ringier, sulla scelta del vincitore di quest'anno.

Christian Lindner, presidente federale dei Liberi Democratici e membro del Bundestag tedesco, ha reso omaggio al vincitore nella sua laudatio: "Peter Sloterdijk è il maestro della provocazione intellettuale. I suoi pensieri sulla politica appaiono come esperimenti in cui a volte si tratta anche di osservare le voci opposte indignate nei loro riflessi. Egli apporta così contributi esclusivi alla rinascita e all'autoriflessione della cultura politica. Le sue creazioni di parole non solo esprimono osservazioni, ma testimoniano anche un sottile senso dell'umorismo. Nessun intellettuale contemporaneo formula allo stesso tempo in modo così erudito e divertente come lui".

La premiazione ha avuto luogo durante il tradizionale "Dîner Républicain", che si tiene ogni anno su invito di Frank A. Meyer all'Hotel Castello del Sole di Ascona. Il premio è stato assegnato per la 15a volta. Negli anni precedenti è andato a Jean-Claude Juncker, Boris Tadić, Jürgen Habermas, Pascal Lamy, Jean-Claude Trichet, Hans-Dietrich Genscher, Donald Tusk, Wolfgang Schäuble, Heinrich August Winkler, Mario Draghi, Frank-Walter Steinmeier, Margrethe Vestager, Sir Christopher Munro Clark e Zuzana Caputová.

(Visitato 291 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento