Linguaggio sensibile al genere: SRF usa caratteri speciali solo per i ragazzi

La Radiotelevisione svizzera (SRF) ha abbandonato l'asterisco di genere nei suoi classici programmi radiofonici e televisivi. Secondo l'Ufficio dell'Ombudsman, i due punti come carattere speciale e come segnaposto per l'inclusione di persone di sesso maschile, femminile e di genere diverso saranno usati in futuro soprattutto nei contenuti dei social media.

Le grafie come "parlamentari" e "politici" sono usate dalla SRF solo quando ci si rivolge a un pubblico più giovane, secondo un comunicato pubblicato mercoledì dall'ufficio dell'ombudsman della SRG della Svizzera tedesca. Questo pubblico è più familiare con questa forma di linguaggio di genere.

Lo sfondo della dichiarazione è costituito da diversi feedback con critiche sull'uso del linguaggio di genere all'emittente, come ha scritto l'ufficio del difensore civico. La SRF aveva rivisto le sue linee guida giornalistiche a questo proposito quest'anno.

La SRF vuole prendere in considerazione l'uguaglianza e fare a meno del maschile generico, in cui le donne sono semplicemente "incluse". Nei programmi radiofonici e televisivi, entrambe le forme ("politici") o formulazioni neutre dal punto di vista del genere ("manifestanti") dovrebbero quindi essere usate ogni volta che è possibile.

L'ufficio dell'Ombudsman ha detto che la lingua cambia costantemente e che il maschile generico non è più appropriato - anche se gli aggiustamenti possono disturbare il flusso della lingua. Il linguaggio e il pensiero si influenzano a vicenda. "Coloro che pensano che le donne siano incluse nel generico maschile ignorano la ricerca che ha dimostrato il contrario: I bambini disegnano gli scienziati come uomini, non come donne". (SDA)

(Visitato 92 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento