L'ufficio dell'ombudsman della SRG conferma la Rhaeto-Romans

Non menzionare affatto il romancio in un programma sul multilinguismo viola il principio di equità della SSR. L'organizzazione mantello delle associazioni di lingua romancia, Lia Rumantscha, è intervenuta con successo presso l'ufficio dell'ombudsman della SRG Svizzera tedesca.

srftagesgespräch08072020-srfch

La quarta lingua nazionale non è stata menzionata l'8 luglio di quest'anno nel programma di 17 minuti "Tagesgespräch" alla radio SRF1. Il tema era il multilinguismo in Svizzera. Come la Lia Rumantscha ha annunciato lunedì, la sua denuncia è stata accolta con piena comprensione.

Omettere il romancio e non menzionare i Grigioni di lingua italiana è stato più di un errore, ha ammesso l'ufficio reclami. La Lia Rumantscha è soddisfatta della dichiarazione che ha ricevuto e ha deciso di non portare la denuncia all'Autorità indipendente per i reclami della radio e della televisione (UBI).

Non è la prima volta che i romanci vengono dimenticati dalla SSR nei rapporti sulle lingue. Circa quattro anni fa, la Lia Rumantscha si è sentita costretta a contattare l'ufficio del mediatore perché la "Tagesschau" della SRF non menzionava la quarta lingua nazionale in un rapporto sul quadrilinguismo e il multilinguismo della Svizzera. (Werbewoche.ch riportato)(SDA)

(Visitato 25 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento