Proposte a Tamedia: I dipendenti di Le Matin vogliono impedire la chiusura del loro giornale

I dipendenti di Le Matin lottano contro la scomparsa del loro giornale. Hanno elaborato delle proposte per salvare la carta e chiedono un'estensione del periodo di consultazione.

tamedia-le-matin

Alla direzione del gruppo mediatico zurighese Tamedia, proprietario del giornale tradizionale della Svizzera francese, sono stati presentati giovedì scorso tre progetti alternativi, hanno annunciato lunedì il sindacato Syndicom e l'associazione dei giornalisti Impressum. Una prima proposta prevede di mantenere la versione stampata di Le Matin senza tagli di posti di lavoro. Tuttavia, le strategie di mercato, di distribuzione e di prezzo devono essere cambiate. Si devono anche sviluppare nuove fonti di reddito.

Vendita e nuovi finanziatori

L'acquisizione del titolo da parte dei redattori di Le Matin con nuovi investitori è un'altra alternativa che potrebbe evitare licenziamenti di massa. Il lavoro in questa direzione è intenso, dice il comunicato. Una terza possibilità per salvare i posti di lavoro è vista dai dipendenti di Le Matin in una forte espansione del portale online. Tuttavia, Tamedia dovrebbe fornire molte più risorse finanziarie per questo. Questi tre progetti rappresentano alternative serie per evitare la scomparsa del titolo e/o per ridurre significativamente i tagli di posti di lavoro, continua il comunicato. La redazione, Syndicom e Impressum si aspettavano che Tamedia esaminasse a fondo queste alternative. Per renderlo possibile, chiedono un'estensione del periodo di consultazione fino al 2 luglio.

41 dipendenti interessati

Tamedia vuole pubblicare l'edizione stampata di Le Matin alla fine di luglio. 41 dipendenti sono minacciati di perdere il lavoro. Il mezzo esisterà solo online e sarà ulteriormente sviluppato con un team editoriale di 15 membri. Il giornale della domenica, tuttavia, non è interessato dai licenziamenti. Le Matin Dimanche. Tamedia ha giustificato la decisione all'inizio di giugno con "le continue perdite dell'edizione cartacea" di Le Matin. Nel 2017, il deficit della carta è stato di circa 6,3 milioni di franchi, e di 34 milioni di franchi negli ultimi dieci anni. Il gruppo Tamedia ha registrato un utile di 170 milioni di franchi per l'anno scorso. (SDA)

(Visitato 17 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento