La campagna referendaria No Billag su Twitter si svolge in bolle di filtraggio

La SonntagsZeitung ha analizzato la campagna per l'iniziativa No Billag su Twitter. Mostra che la maggioranza dei campi rimane tra di loro - ma i sostenitori sono più interessati all'opinione della parte avversa.

twitter-no-billag

La campagna sui social media per l'iniziativa No Billag è più aspra che mai. La SonntagsZeitung ha analizzato 60.000 tweet sull'argomento pubblicati tra settembre 2017 e gennaio 2018.

Questo dimostra che ci sono meno prove di un vero dibattito. Questo significa che oppositori e sostenitori si trovano in bolle di filtraggio delle informazioni tipiche dei social media - la maggioranza rimane tra di loro e legge solo ciò che corrisponde alla propria opinione.

I 46 account più popolari di entrambi i campi

Per l'analisi, i 46 account Twitter più popolari di sostenitori e oppositori di No Billag sono stati identificati in collaborazione con il blog di statistiche Politan.

Il primo account seguito dal maggior numero di oppositori No Billag è il canale ufficiale del Comitato No @NoSendeschluss, seguito dall'account Twitter della consigliera nazionale del PS Jacqueline Badran, il canale di Operazione Libero e quello di Viktor Giacobbo. Seguono le testimonianze di Jonas Projer, Arthur Honegger e Sandro Brotz, tre rappresentanti della SRF "direttamente interessati". I posti dal settimo al decimo sono occupati dall'esperto di media Vinzenz Wyss, dal politologo Claude Longchamp e dal consulente politico Mark Balsiger.

La maggior parte dei sostenitori segue l'account del Comitato del Sì @No-Billag, seguito dall'account anonimo @person_tw e dall'account Media Freedom @srgwatch. Il consigliere cantonale di Zurigo René Truninger è al 4° posto, il consigliere nazionale SVP Claudio Zanetti al 5° posto, seguito dagli account @iostatus, @LahorJarklin, il giornalista BaZ Dominik Feusi @feusl, @S3ifenblase e @FlorianSchwab.

Il campo pro segue più avversari che viceversa

La panoramica mostra che più sostenitori seguono gli account più popolari degli avversari che viceversa. Solo l'account ufficiale No Billag sembra essere sotto l'osservazione degli oppositori No Billag - è seguito dalla metà degli oppositori rispetto ai sostenitori. Su tutti gli account, i sostenitori seguono quattro volte di più gli account degli avversari che viceversa.

Nessuna sorpresa per il consigliere nazionale della SVP Claudio Zanetti, come ha spiegato alla SonntagsZeitung. Il campo del No è collegato alla "sinistra mainstream" e in questo "biotopo" è importante che tutti seguano la stessa narrazione. Come esempio, aggiunge come i musicisti e gli artisti inizialmente si sono trattenuti e poi sono stati "rifilati al corso dalla pressione dei pari".

Davide contro Golia

L'esperto di campagne online Daniel Graf vede le cose in modo diverso. L'apertura dei sostenitori è nata per necessità - una costrizione per essere in grado di arare nuovi gruppi target. Gli oppositori, d'altra parte, non vogliono essere coinvolti in un dibattito per non attirare ulteriore attenzione sul lato dei sostenitori.

E Graf indica un'altra indicazione di questo equilibrio di potere Davide contro Golia: mentre dalla parte opposta gli account più influenti appartenevano a celebrità e opinionisti, l'altra parte consisteva quasi esclusivamente di sfavoriti il cui marchio comune era la provocazione e che difficilmente avevano un ruolo nel resto dell'universo dei social media svizzeri.

Denominatori comuni di entrambi i campi

Nonostante le molte differenze, c'è anche un'intersezione comune di sostenitori e oppositori. I seguaci dei 46 account più popolari pro e contro seguono vari account "neutrali" in numeri simili. Il più popolare in entrambi i campi è @politnetzCH, seguito dall'account della SonntagsZeitung, e dal politico SP Felix Hoesch. Anche popolare: il racconto del La Svizzera di domenica e il suo caporedattore Patrik Müller. Anche il consigliere nazionale CVP Gerhard Pfister, il caporedattore di AZ Media TV Markus Gilli e l'associazione economica Economiesuisse sono seguiti da un numero pressoché uguale di sostenitori e oppositori. (hae)

(Visitato 20 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento